Sei obeso? Nessun problema, sta per arrivare un microchip che ti farà dimagrire

microchipUn microchip “hi tech” impiantato sotto la pelle in grado di sopprimere il vorace appetito e ridurre di conseguenza anche l’obesità.

È la nuova frontiera contro i chili di troppo messa a punto dai ricercatori dell’Imperial College di Londra grazie ai fondi dell’European Research Council.

I primi passi del congegno saranno sperimentati per ora su cavie, ma secondo gli scienziati, l’impianto elettronico «potrebbe fornire una alternativa più efficace alla perdita di peso per via bariatrica, ovvero con l’intervento chirurgico che riduce il grasso superfluo».

Gli scienziati sono fiduciosi «i “trial” sull’uomo – precisano – potrebbero iniziare entro tre anni».

Il microchip è collegato al nrvo vago che regola importanti funzioni, ad esempio: la regolazione dell’umore, del sonno e, appunto, dell’appetito.

Nessuna crisi per il mercato delle armi. La Cina è l'esempio

ProiettiliNell'ultimo quinquennio le esportazioni dell'industria bellica di Pechino sono aumentate del 162% rispetto al periodo precedente, contro una media del 17 per cento. Regno unito superato in classifica. E l'Italia compensa la frenata europea.

La Cina avanza anche nelle armi. Nel corso del quinquennio 2008-2012, le esportazioni di armi convenzionali nel mondo sono cresciute del 17%, una forte espansione cui ha contribuito in modo decisivo l’industria cinese le cui vendite all’estero sono aumentate del 162% rispetto al periodo precedente (2003-07). Una performance che ha consentito a Pechino di superare in classifica il Regno Unito entrando a far parte del club dei primi cinque esportatori di armi del mondo per la prima volta dalla fine della Guerra Fredda.

Lo ha riferito lo Stockholm International Peace Research Institute (Sipri) nel suo ultimo rapporto pubblicato.

A mantenere la leadership nel mercato mondiale sono sempre gli Stati Uniti con una quota pari al 30% dell’export globale. A tallonare Washington c’è ovviamente la Russia (26%) mentre Germania (7%) e Francia (6%), terza e quarta rispettivamente, seguono a debita distanza. La Cina, come si diceva, ha effettuato il balzo decisivo negli ultimi anni arrivando a conquistare quota 5% contro il 2% del quinquennio precedente. Determinante, per il successo delle armi di Pechino, la crescente domanda del Pakistan, come ha confermato il direttore del Sipri Arms Transfers Programme, Paul Holtom, in una nota ufficiale del centro di ricerca svedese. Le forniture cinesi, ha precisato, raggiungerebbero comunque un crescente numero di Stati.

La lattuga è un ortaggio ricco di sostanze nutritive e povero di calorie

LattugaOggi è pasqua e non si può rinunciare a tutte le cose buone che ci sono da mangiare in tavola. Alla dieta ci pensiamo tra qualche giorno cominciando ad esempio dalla lattuga, un ortaggio con poche calorie ma ricco di sostanze nutritive.

La rivista Care2 elenca una serie di benefici di questa verdura:

Basso contenuto calorico e basso contenuto di grassi
100 grammi di lattuga hanno solo 12 calorie quindi ottimo ortaggio se si vuole perdere peso.

Perdere peso
La lattuga è ricca di fibre e cellulosa. Oltre a farvi sentire sazi, le fibre sono ottime per la digestione e una buona digestione è la chiave per perdere peso.

Buona per il cuore
Il contenuto di vitamina C e beta-carotene nella lattuga lavorano insieme per prevenire l’ossidazione del colesterolo. Mangiare lattuga quindi protegge la salute del vostro cuore.

Ricca di proteine
Chi dice che le proteine si trovano solo nelle uova e nella carne? La lattuga ha un alto contenuto proteico.

Pagine