La plastica è il nemico numero uno del Mediterraneo

Sacchetto di plasticaLe specie più pericolose del Mediterraneo? Appartengono alla famiglia della plastica, il genere invece è quello umano. E siamo così bravi a proteggerle che nessuna di queste specie rischia l’estinzione, tutt’altro: il Mediterraneo ormai è il loro habitat ideale.

Le specie di plastica proliferano. L’Agència catalana de l’Aigua le ha classificate. Nel mare monstrum potete ammirare banchi di profilattici; nutriti stock di batterie; caratteristici mozziconi di sigaretta dalle inconfondibili macchie di rossetto; assorbenti, famosi pesci con le ali.

E ancora: bottiglie di vetro, diesel, olio del motore, alluminio, scatole di cartone, buste di plastica, lattine, tappi. Una biodiversità immensa che cresce, nelle acque di tutto il mondo, al ritmo di 8 tonnellate di rifiuti al giorno.

Squali feroci e meduse velenose non fanno più paura: i nuovi, gli unici, mostri marini sono loro.

Vivono centinaia di anni, causano disturbi all’apparato digerente dei pesci, soffocano le tartarughe, contaminano, lacerano ed inquinano.

Creati mini elicotteri robot dalle performance incredibili

Elicottero quadrirotoreAlla recente conferenza 'theTED2012', tenutasi a Long Beach in California, lo sciame di robot autonomi, sviluppati da Vijay Kumar, Daniel Mellinger e il Dr. Nathan Michael, scienziati del laboratorio GRASP (Robotica Generale, Automazione, Rilevamento e Percezione) presso l'università della Pennsylvania di Philadelphia, hanno dimostrato la loro abilità come musicisti volanti eseguendo con acrobazie perfettamente sincronizzate la canzone di James Bond.

I mini robot hanno volato elegantemente nella stanza con movimenti sintonici senza scontrarsi tra loro.

Ad ogni elicottero quadrirotore è stata assegnata una serie di punti nello spazio che doveva raggiungere in determinati momenti per suonare le note.

I robot si sono mossi tra i diversi punti in maniera del tutto autonoma esibendosi con movimenti estremamente accurati e coordinati.

Come curare la colite in maniera naturale

Alimentazione naturaleChi soffre di colite sa bene come possa essere fastidioso questo disturbo, le cui cause specifiche non sono ancora state individuate con precisione dalla scienza medica. Pare che spesso essa colpisca persone particolarmente ansiose, che stanno attraversando un particolare periodo di stress o che conducono abitualmente uno stile di vita piuttosto frenetico.

Tra i sintomi della colite possono esservi dolore e gonfiore a livello addominale, stitichezza o diarrea a seconda dei casi. È stato inoltre rilevato come i sintomi della colite possano peggiorare in caso di vita sedentaria, intolleranze alimentari o in presenza di altri disturbi digestivi. Può infatti accadere che chi soffre di colite avverta una sensazione di pesantezza a livello dello stomaco dopo i pasti principali.

Esistono dei rimedi naturali che possano aiutare almeno in parte ad alleviare i sintomi?

Solitamente i consigli dei medici di fronte ad un paziente che soffra di colite sono volti ad intervenire sulle abitudini alimentari del paziente, per riuscire ad individuare quali siano gli alimenti in grado di accentuare o di affievolire la sensazione di dolore e gli altri disturbi.

Il consiglio principale è spesso quello di arricchire la propria dieta con alimenti contenenti fibre, in modo da poter regolare e facilitare il transito intestinale.

Pagine