Esoterismo

Le Case Astrologiche è una guida per l’evoluzione del nostro autentico sé

Le Case Astrologiche - LibroL’evoluzione dell’Io: esistere, essere e divenireL’evoluzione dell’Io: esistere, essere e divenire

Le case sono la componente terrestre dell’astrologia e, insieme ai pianeti e ai segni, costituiscono gli ingredienti fondamentali del tema natale personale.

In un libro che si rivela prezioso, tanto per il lettore che già si intende di astrologia quanto per chi è ancora alle prime armi, Lidia Fassio esplora e spiega il ruolo e l’importanza che le case rivestono.

Esse infatti scandiscono la successione temporale e le tappe del grande viaggio della vita, descrivendo gli ambiti in cui ciascuno di noi è chiamato a sperimentarsi e a sviluppare ciò che è presente solo in potenza.

Le case evidenziano il nostro modo di affrontare la vita e di interagire con l’ambiente, e ci indicano le particolari attitudini e capacità che abbiamo a disposizione per raggiungere la piena fioritura del nostro autentico sé.

Lidia Fassio offre quindi al lettore un utile strumento per raggiungere una profonda conoscenza della parte più personale del tema natale – le case astrologiche – che consente di esplorare in che modo le nostre potenzialità iniziali abbiano la possibilità di svilupparsi o di restare ingabbiate tra le tante complessità dell’ambiente in cui si nasce.

Cosa si percepisce quando si apre l’Occhio Interiore

Ghiandola pinealeL’apertura del terzo occhio è un processo lento e graduale, che è possibile riconoscere grazie ad alcuni segni o “sintomi”.

“L’uomo, sapete, ha soltanto due occhi che vedono e registrano tutto, una vista che è come una straordinaria macchina fotografica che riprende immagini minute, molto nitide, minuscole; e con quell’immagine l’uomo dice a se stesso: Questa volta conosco la realtà delle cose, e per un momento è tranquillo.

Poi, sovrapponendosi gradualmente all’immagine, compare un altro occhio, che riprende un’immagine del tutto diversa.

A questo punto il nostro uomo non vede più chiaramente; ha inizio una lotta tra i primi due occhi occhio e il terzo, una lotta feroce, e alla fine il terzo occhio ha la meglio, assume il controllo e così la lotta finisce.

Ora che ha in mano la situazione, il terzo occhio può continuare il suo lavoro da solo ed elaborare la propria immagine, secondo le leggi della visione interiore. Questo occhio speciale si trova qui – disse Matisse – indicando il cervello”.

Per prima cosa, per riconoscere un’eventuale apertura dell’occhio interiore, puoi notare se ti riconosci in qualcuno di questi sintomi:

Le leggi del mondo spirituale

AngeloIl contenuto di questo scritto è un messaggio di amore per tutta l’umanità. Non importa come sia stato ricevuto né chi lo abbia scritto. L’importante è il contenuto del messaggio.

Sei libero di farne ciò che vuoi, puoi ignorarlo, criticarlo, censurarlo o perfino applicarlo alla tua vita. Questo è quello che io ho fatto, sebbene abbia attraversato qualcuna delle tappe anteriori. Perciò ti lascio decidere se il personaggio di Isaia, il mio interlocutore e protagonista di questo libro, sia una strategia letteraria o realmente esista, se il nostro dialogo che troverai esposto nelle seguenti pagine sia esistito o no e in che condizioni si sia realizzato. In ogni caso è certo che sia un messaggio scritto con il cuore e per il cuore, il tuo.

La mia speranza è che ti sia utile tanto come per me lo è stato. Che ti serva per conoscere te stesso, per risvegliare i tuoi sentimenti, per liberarti dal tuo lato egoista, per comprendere la ragione della tua vita, affinché tu comprenda meglio il prossimo arrivando qualche giorno ad amarlo, affinché tu comprenda il mondo in cui vivi, affinché tu possa estrarre perfino dalla più grande disgrazia il miglior vantaggio per la tua evoluzione nell’amore. In definitiva perché tu sia te stesso, libero, cosciente per sperimentare l’amore autentico, l’amore incondizionato e perciò più felice.

Con tutto il mio amore, per te.

Mi hai commentato all’inizio che la vita dello spirito non comincia con la nascita…

– Così è.

Pagine