Terapie

Fitoterapia clinica pratica con le Piante Medicinali Italiane

Guarite con le Piante Medicinali Italiane - LibroFitoterapia clinica pratica, gratis a casa tua

Sani, felici, longevi: per la salute integrale di chi ti sta a cuore!

Questo è un manuale per sanitari, cercatori di verità e amanti della natura e del bello.

Corredato da casi clinici e sociali, tavole botaniche, 110 piante e 245 immagini e 10 attività pratiche con erbolario.

Un libro nato in una valle italiana incontaminata... in un gruppo di non esperti, ma tanto appassionati... Tre medici, due sportivi, un naturalista, una nonna osservatrice.

Dai monti al mare, l'Italia offre panorami mozzafiato e paesaggi stupendi, grazie ad una ampia estensione geografica nord-sud est-ovest, a 7345 km di costa e 1200 Km di Alpi, ammantate da una ricchissima flora (6770 specie spontanee).

Un patrimonio botanico: la flora italiana, alpina, padana e mediterranea rappresenta alcune fra le migliori ricchezze che abbiamo ricevuto in dono.

Curare i capelli con l'olio di semi di lino

Curare i capelli con l'olio di semi di linoOggi parliamo dei capelli e di come si possano rendere più belli e sani grazie all'utilizzo dell'olio di semi di lino.

Questa soluzione permette infatti di restituire nutrimento ai capelli sfibrati, situazione molto comune soprattutto alla fine dell'estate.

Andiamo quindi a capire come questo prodotto possa essere utilizzato, da solo o insieme ad altri componenti.

Le proprietà ristrutturanti di questa sostanza derivano dalla composizione stessa della sostanza, che può godere di una alta presenza di acido linoleico (che agisce sulla idratazione) e di acido alpha linoleico (che invece permette di donare elasticità e resistenza).

Sono quindi innegabili gli effetti di questa sostanza, a patto che le sostanza utilizzate siano davvero naturali e non siano stati sottoposti a trattamenti particolari che potrebbero eliminare i benefici legati alla sostanza.

Come si può quindi capire se un olio di lino è davvero di buona qualità e quindi utile?

Cancro: sospeso medico che consigliava alimentazione vegetale

Dottor Paolo Rege-Gianas, neurologoAllarme tumori nel Salento: 26,5% l’incidenza. Intanto, un neurologo è stato sospeso lo scorso mese di febbraio dall’Ordine per aver proposto ai malati di cancro una dieta povera di glucosio come base ausiliaria alle terapie.

E’ quanto realmente successo. Il dottor Paolo Rege-Gianas, già neurologo dirigente presso la ASL Milano 1, ha utilizzato un fatto scientifico pacificamente accettato dalla comunità scientifica nazionale e internazionale (e confermato dall’Ordine dei Medici cui appartiene), cioè che le cellule neoplastiche si nutrono di glucosio, per aiutare i suoi pazienti affetti da cancro a superarlo e, studiando le proprietà dei vari alimenti, è pervenuto ad elaborare un modello alimentare per quanto possibile privo di glucosio o suoi precursori. Questo modello prevede l’uso esclusivo di frutta e verdura fresche, crude, mediante l’utilizzo di estrattori di succhi vivi.

Basandosi su queste evidenze scientifiche, ha consigliato ai suoi pazienti affetti da varie manifestazioni di cancro, di supportare eventuali terapie seguendo questo tipo di alimentazione, vegetale e povera di glucosio.

Nessun farmaco, nessun trattamento, nessun ricovero, nessuna sostanza sintetica e sicuramente ben poco guadagno, visto che il dottore, oltre a valutare il quadro clinico individuale, si limita a consigliare gratuitamente un regime alimentare.

Pagine