Geoingegneria

Aumento della radioattività in Europa

Nube tossicaUn misterioso aumento della radioattività è stato segnalato da gennaio in vaste aree dell'Europa senza motivo apparente. “Piccole quantità” di Iodio 131, materiale radioattivo di fabbricazione umana, sono state rilevate in tutto il Continente, a partire dal Nord della Norvegia, poi sempre più a Sud verso l'Europa centrale e probabilmente anche in Italia.

Nonostante l'aumento della radioattività sia stato rilevato già a gennaio, le autorità di vari Paesi, per prima la Francia, lo hanno reso noto solo qualche giorno fa, forse perché l'origine e le modalità di diffusione del materiale non sono state ancora chiarite.

Il quale fatto, è parecchio allarmante.

Le caratteristiche dello iodio 131 contribuiscono a infittire il mistero: si trova solitamente in associazione con altri elementi radioattivi, ma non questa volta. Ha una emivita, cioè il tempo in cui metà dei suoi atomi decadono, di soli otto giorni, eppure è stato rilevato in quantità significative, quindi con tutta probabilità è stato rilasciato di recente. Gli Usa hanno inviato sull'Europa aeroplani “sniffer”, in grado di rilevare e isolare la sostanza, senza risultati apprezzabili.

Siccità al Nord Italia. Un caso?

Geoingegneria Ecco finalmente svelate le cause della grande siccità che sta affliggendo il Nord Italia in questo periodo.

Da tempo me lo chiedevo, poiché sopra la mia testa il cielo è ogni giorno azzurro, non si vede una scia, eppure è strano, non piove, non nevica e l'aria è pessima e insalubre, quando d'inverno è sempre stata pulita e respirabile, poi trovo queste foto pubblicate in un profilo, devono essere state scattate più a nord di dove mi trovo io, e....svelato il mistero:

Queste foto a mio modesto parere, dimostrano che stanno bloccando tutte le perturbazioni nuvolose provenienti da Austria e Germania, letteralmente le dissolvono con questa barriera di scie artificiali, che con molta probabilità, contengono delle particelle in grado di prosciugare l'umidità e quindi dissolvere le nuvole stesse...

Geoingegneria: nuovo documentario “No one gets out alive!” (Nessuno ne uscirà vivo!)

Geoingegneria>Nel 2017 sarà fruibile un nuovo documentario frutto della cooperazione tra l’attivista californiano, Dane Wigington, ed il regista Walter Schmidt, con il contributo di Tanker enemy.

Il titolo della produzione, “No one gets out alive!” (Nessuno ne uscirà vivo!) è forse alquanto cupo, ma spesso è necessaria una scossa per tentare di destare parte dell’opinione pubblica dal suo letargo. Siamo comunque agli antipodi di “Overcast”, lo zibaldone inconcludente e dispersivo, in cui l’elvetico Matthias Handke traccheggia su presunte 'contrails' più o meno persistenti. Una verità, per quanto amara, è sempre preferibile ad una dolciastra menzogna. Di seguito la presentazione dovuta a Dane Wigington.

La battaglia per denunciare la geoingegneria illegale procede senza requie.

La presentazione di dati incontrovertibili e convincenti in materia di geoingegneria, gestione della radiazione solare etc. (alias scie chimiche, in inglese chemtrails) è essenziale, visto che un ampio settore della popolazione è attualmente ignaro e deve essere svegliato, prima che sia troppo tardi.

Pagine