Infanzia

Come insegnare ai bambini una sana alimentazione

Cibo spazzaturaIn un mondo in cui SpongeBob, Scooby-Doo e altri personaggi suggeriscono ai bimbi di mangiare cibi coloratissimi, quasi di plastica, diventa difficile insegnare i principi della sana nutrizione.

Dobbiamo quindi trovare nuove strategie per insegnare la buona alimentazione in modo divertente ed entusiasmante.

L'informazione di salute deve arrivare in un linguaggio comprensibile ed “appetitoso”. Dobbiamo comunicare che avranno più energia e saranno molto più intelligenti se avranno la giusta nutrizione.

Braccio di Ferro era sicuramente più coinvolgente... quante volte mi hanno fatto mangiare spinaci per diventare forte!

Nuove strategie per scegliere meglio. Ecco che cosa ci serve.

Una buona cosa potrebbe essere acquistare un libro che illustri in modo divertente con giochi, fumetti e immagini divertenti i principi della sana nutrizione, in modo da fornire ai bambini nuove prospettive e nuovi punti di vista.

Fragole tossiche in 500 scuole e asili della Germania orientale

FragoleBen 11.000 bambini intossicati a causa delle fragole mangiate nelle mense delle scuole tedesche.

A fine settembre era scattato l'allarme perché almeno 4.000 giovani studenti si erano sentiti male, con una vera e propria epidemia di vomito e diarrea.

Nei giorni successivi la cifra di intossicati era aumentata vertiginosamente: 32 studenti erano anche stati curati in ospedale.

Cinquecento le scuole e gli asili toccati, tutti nella Germania orientale.

E sotto accusa finisce l'alimentare Sodexo, e per le fragole un suo fornitore.

L'Istituto Robert Koch, che è consulente del ministero della Salute tedesco per le malattie infettive, ha infatti annunciato di aver trovato un “legame forte e statisticamente significativo con il consumo di alimenti prodotti con una partita di fragole surgelate”.

Vegpyramid Junior è il manuale vegetariano per i bambini

Vegpyramid Junior - LibroLa dieta vegetariana per bambini e gli adolescenti

Esistono ancora pregiudizi tra medici e pediatri tali da sconsigliare vivamente ai genitori una scelta vegetariana per i propri figli.

Il rischio è quindi di essere costretti al «fai da te», con la possibilità tangibile di compiere errori, qualora ci si imbatta in fonti non accreditate.

Le Linee Guida della VegPyramid sono ormai un sistema «collaudato» da tutti coloro che lo hanno utilizzato: con le loro indicazioni, rendono semplice la realizzazione di un menu vegetariano equilibrato, completo e gustoso. Benché funzionino benissimo nell'adulto, non sono tuttavia applicabili all'età pediatrica, dal momento che le richieste nutrizionali di questa fase della vita sono differenti non solo da quelle dell'adulto, ma anche a seconda delle varie fasce d'età.

VegPyramid Junior colma questa lacuna accompagnando i genitori nel percorso alimentare dei figli, permettendo loro di creare una sintonia/sinergia con il pediatra di fiducia.

Con le informazioni nutrizionali sugli alimenti e i gruppi di nutrienti fondamentali, le indicazioni sulle principali patologie causate da un'alimentazione squilibrata, l'analisi dei bisogni e fabbisogni energetici delle diverse fasce d'età, le indicazioni per i menu delle mense scolastiche e suddivisi a seconda dell'apporto calorico.

Pagine