Colonialismo

Moderno colonialismo tedesco in Grecia. Ne parla la Erste Tv

Moderno colonialismo tedesco in GreciaCerte volte la realtà supera la fantasia: addirittura la rete tedesca “Erste Tv”, la più importante rete televisiva statale di Germania, incredibilmente supporta le nostre tesi confermando in uno splendido report dell’equivalente della nostra Rai1 messo in palinsesto negli scorsi giorni che ai fatti sembra esistere un progetto coloniale tedesco atto a trasferire valore, assets, insomma denari dai greci direttamente allo Stato tedesco con il fine di pagare i servizi utilizzati dalla cittadinanza germanica [e quindi indirettamente anche le loro future pensioni]!

Della serie, prima li affami con l’austerità e poi li compri per un tozzo di pane! In una parola: moderno colonialismo tedesco attuato in Ue tramite l’induzione della stagflazione in un regime di cambi fissi, colonialismo del III millennio.

È logico, se ci pensate: i germani erano stati esclusi dal giro negli ultimi 100 anni e oggi vogliono recuperare il tempo perduto, visto che le colonie in via di sviluppo sono ormai inaccessibili non gli resta che creasi le moderne colonie dentro casa, nell’Ue del Sud.

Nell’articolo, l’autore tedesco parla espressamente di “colonia”, riferito al trattamento riservato alla Grecia nell’Ue (“Questo assomiglia più a una colonia che un paese membro dell’Unione Europea”).

L'Italia aiuta gli immigrati economici. Gli italiani devono crepare

Severino morto di stenti in autoIn Italia ci sono centinaia di casi di cittadini disperati come quei poveretti che dormono nelle macchine...

CLICCA QUI PER VISIONARE IL FILMATO

Il premier e i suoi dotti consiglieri cosa stanno facendo?

Sono alla disperata ricerca di soluzioni?

Si, stanno attuando di continuo nuove vantaggiose soluzione, ma non per gli italiani.

Aspettano ansiosi i falsi migranti per aiutarli. Gli italiani nelle macchine o nelle tende a crepare mentre gli immigrati economici negli hotel serviti e riveriti!

Questo filmato che abbiamo scelto di pubblicare rappresenta solo la “punta dell'iceberg” della tragedia italiana che si sta dilagando in tutta Europa con la complicità di altissimi vertici politici e religiosi.

Secondo Mark Carney gli immigrati danneggiano l'economia locale

Mark CarneyFino ad ora, studi di economisti e il buon senso delle persone normali, ma è la prima volta, che un banchiere centrale lo dice in un intervento pubblico: gli immigrati danneggiano l’economia.

Parole di Mark Carney (foto), Mister Sterlina, capo della Banca d’Inghilterra. Lui, ha parlato per il Regno Unito, ma è ovvio che vale per tutte le economie che ospitano un flusso continuo di immigrati.

L’afflusso di lavoratori stranieri – ha detto – sta minacciando l’economia tenendo troppo bassi i salari“.

Dirompente, è una posizione che sarebbe piaciuta anche a Marx – del resto ottimo economista e pessimo politico – e che dovrebbero essere il grido di battaglia dei sindacati. Dovrebbero.

In un intervento drammatico, Mark Carney ha denunciato che “un alto tasso di immigrazione spiega come mai i salari rimangono fermi“. E scendono in termini reali, visto che l’inflazione sale.

Ha detto che questo “è un rischio per la ripresa del Paese dalla peggiore recessione in un secolo“.

I commenti di Carney arrivano nel giorno della pubblicazione di dati che mostrano un flusso record di lavoratori stranieri in Gran Bretagna: si sono presi tutti i lavori generati da una ripresa fasulla.

Pagine