Video

Il piccolo robot pesce volante

Il piccolo robot pesce volante

Un robot di ispirazione bio utilizza l'acqua dall'ambiente per creare un gas e lanciarsi dalla superficie dell'acqua.

Il robot, che può spostarsi per 26 metri nell'aria dopo il decollo, potrebbe essere utilizzato per raccogliere campioni di acqua in ambienti pericolosi e disordinati, come durante inondazioni o per il monitoraggio dell'inquinamento degli oceani. I robot che possono passare dall'acqua all'aria sono desiderabili in queste situazioni, ma il lancio richiede molta potenza, che è stato difficile da ottenere in piccoli robot.

Ora, i ricercatori dell'Imperial College di Londra hanno inventato un sistema che richiede solo 0,2 grammi di polvere di carburo di calcio in una camera di combustione. L'unica parte in movimento è una piccola pompa che porta acqua dall'ambiente in cui si trova il robot, come un lago o un oceano. I dettagli del robot sono stati pubblicati oggi su Science Robotics. (1)

Perché con la vecchiaia si guadagna peso

Perché con la vecchiaia si guadagna peso

Molte persone fanno fatica a mantenere sotto controllo il proprio peso con la vecchiaia.

Una nuova ricerca del Karolinska Institutet in Svezia ha scoperto le cause: il ricambio di lipidi del tessuto grasso diminuisce con l’avanzare dell’età e rende più facile prendere peso, anche se non si mangia di più o non ci si muove di meno.

Gli scienziati hanno studiato le cellule adipose in 54 uomini e donne per un periodo di circa 13 anni. Tutti i soggetti hanno riportato una diminuzione del ricambio lipidico nel tessuto adiposo, ovvero la velocità con cui i lipidi nelle cellule vengono rimossi e immagazzinati. Chi non ha compensato questo aspetto mangiando meno calorie ha guadagnato circa il 20% di peso.

Più esercizio e meno calorie

Precedenti studi hanno dimostrato che un modo per accelerare il ricambio lipidico nel tessuto adiposo è quello di fare più esercizio fisico. Questa nuova ricerca, pubblicata su Nature Medicine (1) supporta questa teoria.

Bioprinting di tessuti viventi complessi in pochi secondi

Bioprinting di tessuti viventi complessi in pochi secondi

Il bioprinting volumetrico consente in solo pochi secondi di scolpire forme complesse di tessuto in un idrogel biocompatibile contenente cellule staminali.

Gli ingegneri dei tessuti creano organi e tessuti artificiali che possono essere utilizzati per sviluppare e testare nuovi farmaci, riparare i tessuti danneggiati e persino sostituire interi organi del corpo umano. Tuttavia, gli attuali metodi di fabbricazione limitano la loro capacità di produrre forme a forma libera e raggiungere un'elevata vitalità cellulare.

I ricercatori del Laboratory of Applied Photonics Devices (LAPD), della School of Engineering dell'EPFL (Ecole Polytechnique Fédérale de Lausanne), in collaborazione con i colleghi dell'Università di Utrecht, hanno messo a punto una tecnica ottica che richiede solo pochi secondi per scolpire forme complesse di tessuto in un idrogel biocompatibile contenente cellule staminali. Il tessuto risultante può quindi essere vascolarizzato aggiungendo cellule endoteliali.

Il team descrive questo metodo di stampa ad alta risoluzione in un articolo che appare in Advanced Materials. (1) La tecnica cambierà il modo in cui lavorano gli specialisti dell'ingegneria cellulare, consentendo loro di creare una nuova generazione di organi bioprintati personalizzati e funzionali.

Pagine