Tasse

In Italia si cercano addetti meridionali e muscolosi per recupero crediti

CattivoAziende di recupero crediti cercano addetti muscolosi, ex carcerati e senza scrupoli. Ce li troveremo alla porta?

Crisi, disoccupazione, cassa integrazione, debiti, mutui, bollette, prestiti al consumo: sempre più italiani non ce la fanno a pagare. E per tutti questi cittadini Equitalia si tramuterà presto nel male minore, l'esattore garbato e civile che si limita a scrivere qualche letterina cortesemente minatoria.

Molti altri, invece, vedranno presentarsi alla porta il bruto muscoloso e coperto di tatuaggi che con una mano stritolerà lo zerbino e con l'altra il loro collo. Se non paghi ti brucio la casa, il tutto possibilmente con accento dell'entroterra siciliano.

Non ci credete? Fate male. Stanno uscendo infatti annunci di offerte di lavoro per bruti muscolosi, meglio se ex carcerati e culturisti, meglio ancora se con accenti di sapore mafioso o camorrista, scopo recupero crediti. Eccone qui sotto un esempio.

NON abbastanza ricchi per NON pagare le tasse

Cayman IslandsLe Isole Cayman: un paradiso fiscale preferit dalla élite globale. Una élite di super ricchi ha “traghettato” 13 TRILIONI di sterline offshore (ovvero equivalente al paradiso fiscale): una somma che equivale al PIL USA e Giappone messi insieme. Questo quanto afferma la ricerca commissionata dal gruppo Tax Justice Network.

In un nuovo resonto The Price of Offshore Revisited, pubblicato con esclusiva dall' Observer. James Henry, ex capo economista alla società di consulenza McKinsey ed esperto sui paradisi fiscali, ha fatto le stime più complete in tema di economia “offshore”.

Egli mostra che almeno 13 trilioni di sterline - fino a 20!- sono scivolate fuori dai Paesi in giurisdizioni segrete come la Svizzera e le Cayman Islands e questo con l'aiuto di banche private.

La loro ricchezza, come la definisce Henry, “è protetta da un gruppo industrioso e altamente remunerato di compiacenti professionisti nel private banking, tra i legali, i contabili e le industrie di investimento che si avvantaggiano della global economy sempre più senza frontiere né impedimenti”

Secondo la ricerca di Henry, le 10 banche al top includono l'UBS e il Credit Suisse in Svizzera, la banca di investimento americana Goldman Sachs, che ha gestito più di 4 trilioni nel 2010, mentre negli anni precedenti si era trattato di 1,5 trilioni..

Dal 31 Ottobre 2012 tutti gli estratti conto degli italiani verranno notificati al fisco

Estratto contoMonti sta facendo di tutto per controllare gli Italiani, nessuno fa niente per controllare i Politici, dopo la cazzata di avere tutti il conto corrente (compresi gli anziani che prendono 500 euro) ad Ottobre 2012 potranno controllare anche il tuo estratto conto. Questo servirà per avere un controllo totale su abitudini, spostamenti, vizzi, ecc. Questo permetterà un’analisi di controllo più accurata del popolo. Ormai vogliono snervare talmente il popolo da lasciarlo senza forze. Grandi problemi come salute, lavoro, giustizia non vengono affrontati da nessuno, controllare gli estratti conti si. Non capisco perché nessun giornalista non faccia le giuste domande a questa gente. MA SE UNO RUBA ED È CONSAPEVOLE CHE ANDATE A CONTROLLARE L’ESTRATTO CONTO SECONDO VOI LO USERÀ COME PRIMA ?

E poi … un pensionato che prende 500 Euro al mese QUALE RAZZA DI RECICLAGGIO PUÒ FARE ?

Speriamo che quella fascia di Italiani intelligenti prendano atto che non è più possibile stare a guardare tutto.

Gaetano Vilnò

Dal 31 Ottobre 2012 diverrà esecutivo l’invio automatico da parte delle Banche italiane degli estratti conto all’Agenzia delle Entrate. Scetticismo da parte del garante della privacy.

Pagine