Alimentazione

Come gestire la glicemia con una dieta adeguata

La Paleo Dieta per Diabetici - LibroGestire la glicemia con 125 ricette + Piano alimentare di 30 giorni

Tutte le informazioni necessarie per gestire il tuo diabete sono in questo libro; ti aiuta a capire come funziona lo zucchero nel sangue, nel corpo e come un approccio paleo all’alimentazione può aiutare a ripristinare la sana funzione degli zuccheri nel sangue.

Passare ad uno stile di vita paleo può fermare, se non invertire, gli effetti negativi dei disturbi dello zucchero sulle salute del sangue e sul diabete di tipo 2.

Milioni di persone vivono con il diabete e molti esperti ritengono che il consumo regolare di alimenti confezionati e trasformati sia la causa principale del diabete e di altre malattie croniche.

Il fondamento della dieta paleo si basa sul consumo di carni fresche, non trasformate, frutta integrale, verdure, semi e noci. È essenzialmente la dieta che i nostri antenati hanno utilizzato 10.000 anni fa e non include grani o latticini. È una dieta ricca di vitamine e minerali nutrienti, a basso contenuto di carboidrati, ricca di fibre, in grado di migliorare e stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue.

Jill e Lisa hanno accuratamente scelto le ricette non solo per il loro valore nutrizionale, ma anche per il loro gusto delizioso.

7 suggerimenti per eliminare le tossine dal nostro corpo

Dieta Abbinare i cibi giusti durante i pasti è fondamentale per la nostra salute.

Non c’è bisogno di smoothie, frullati e drink miracolosi per eliminare le tossine che si accumulano nell’organismo.

È sufficiente un corretto abbinamento degli alimenti che mangiamo.

E, in aggiunta, escludere dalla nostra dieta i condimenti che rallentano il metabolismo.

7 cose da fare per eliminare le tossine che fanno ingrassare

Riportiamo di seguito alcuni consigli di Riza.it per far sì che le tossine non si accumulino nel nostro corpo.

1. Non abbinare carboidrati e proteine o le proteine tra di loro

Questo abbinamento, spiega Riza.it,(1) “rallenta l’attività digestiva, con formazione di scorie, fermentazioni e gonfiori, soprattutto a livello addominale”.

Aumenta il popolo dei vegetariani

Aumenta il popolo dei vegetarianiNel complesso negli ultimi 5 anni il popolo 'veg' resta costante con valori compresi fra il 7 e l’8%.

Vegetariani in Italia, un popolo in aumento. Interrogato sul proprio stile alimentare, il 6,2% del campione si dichiara vegetariano, valore che risulta in crescita rispetto alla rilevazione del 2017 di 1,6 punti percentuali. Lo rileva il Rapporto Italia Eurispes 2018. Negli ultimi cinque anni il numero dei vegetariani ha avuto un andamento altalenante: erano il 6,5% nel 2014; il 5,7% nel 2015; il 7% nel 2016 ed il 4,6% nel 2017.

Se nel corso dell’ultimo anno si è assistito a un incremento di coloro i quali hanno optato per una scelta vegetariana, a questo ha corrisposto un calo di quanti si dichiarano vegani che dal 3% del 2017 sono scesi allo 0,9% nel 2018, ritornando su valori più vicini a quelli degli anni passati (0,6% nel 2014; 0,2% nel 2015 ed 1% nel 2016).

Nel complesso comunque, negli ultimi 5 anni, il totale di chi ha optato per un regime alimentare vegetariano e vegano si è mantenuto abbastanza costante con valori compresi fra il 7 e l’8%: questi risultati - sottolinea il rapporto Eurispes, fanno pensare a un carattere transitorio di questo tipo di scelte, ma anche a un’alternanza fra periodi di vegetarianesimo e di veganismo, e periodi di ritorno ad un’alimentazione tradizionale.

Ad ogni modo, in quasi tutte le mense scolastiche è ormai prevista la possibilità di fare richiesta per menù alternativi mentre, effettuando una ricerca sul portale di recensioni Tripadvisor, emerge che su un totale di 225.490 ristoranti recensiti in Italia, il 23,4% propone menù vegetariani e il 17,2% menù vegani.

Pagine