Edoardo Capuano

Direttore e fondatore della testata ECplanet.

Celle fotovoltaiche organiche ad alte prestazioni

Celle fotovoltaiche organiche ad alte prestazioni

Accettatore non fullerene a grande gap che consente celle fotovoltaiche organiche ad alte prestazioni per applicazioni indoor.

Scienziati svedesi e cinesi hanno sviluppato celle solari organiche ottimizzate per convertire la luce ambientale interna in elettricità. Il potere che producono non è elevato, ma probabilmente è sufficiente per alimentare i milioni di prodotti che Internet delle cose porterà online.

Man mano che l'internet delle cose si espanderà, ci si aspetterà che avremo milioni di prodotti online, sia negli spazi pubblici che nelle case. Molti di questi saranno la moltitudine di sensori per rilevare e misurare umidità, concentrazioni di particelle, temperatura e altri parametri. Per questo motivo, al fine di ridurre la necessità di sostituzioni di batterie frequenti e costose, la domanda di fonti rinnovabili ed economiche di energia sta aumentando rapidamente.

È qui che entrano in scena le celle solari organiche. Non solo sono flessibili, economiche da fabbricare e adatte alla produzione, come ad esempio in grandi superfici in una macchina da stampa, ma hanno un ulteriore vantaggio: lo strato che assorbe la luce è costituito da una miscela di materiali donatori e accettori, che offre una notevole flessibilità nell'accordare le celle solari in modo tale che siano ottimizzate per spettri diversi - per luce di lunghezze d'onda diverse.

Una dieta sana può prevenire la preeclampsia

Una dieta sana può prevenire la preeclampsia

Il rischio di preeclampsia può essere ridotto da una dieta sana ricca di fibre. Esistono gravidanze e immunità infantili legate ai batteri intestinali.

Una dieta sana ricca di fibre è generalmente raccomandata, ma nuove ricerche dimostrano che potrebbe essere ancora più importante durante la gravidanza promuovere il benessere della madre e del bambino. La fibra a base vegetale viene scomposta nell'intestino dai batteri in fattori che influenzano il sistema immunitario.

I ricercatori del Charles Perkins Centre dell'Università di Sydney, del Barwon Infant Study, della Deakin University, della Monash University, della James Cook University e della Australian National University hanno collaborato per studiare il ruolo di questi prodotti metabolici dei batteri intestinali durante la gravidanza.

L'autore senior dello studio, il professor Ralph Nanan, (1) ha affermato che la semplice raccomandazione di "mangiare cibo vero, soprattutto vegetalee e non troppo" potrebbe essere la strategia di prevenzione primaria più efficace per alcune delle condizioni più gravi del nostro tempo. "I batteri e la dieta dell'intestino della madre sembrano essere cruciali per promuovere una gravidanza sana", ha detto il professor Ralph Nanan, dell'Università di Sydney School of Medicine e Charles Perkins Centre.

Pubblicato su Nature Communications, (2) lo studio ha scoperto che i livelli ridotti di acetato, prodotto principalmente dalla fermentazione delle fibre nell'intestino, sono associati alla preeclampsia comune e grave correlata alla gravidanza.

Il piccolo robot pesce volante

Il piccolo robot pesce volante

Un robot di ispirazione bio utilizza l'acqua dall'ambiente per creare un gas e lanciarsi dalla superficie dell'acqua.

Il robot, che può spostarsi per 26 metri nell'aria dopo il decollo, potrebbe essere utilizzato per raccogliere campioni di acqua in ambienti pericolosi e disordinati, come durante inondazioni o per il monitoraggio dell'inquinamento degli oceani. I robot che possono passare dall'acqua all'aria sono desiderabili in queste situazioni, ma il lancio richiede molta potenza, che è stato difficile da ottenere in piccoli robot.

Ora, i ricercatori dell'Imperial College di Londra hanno inventato un sistema che richiede solo 0,2 grammi di polvere di carburo di calcio in una camera di combustione. L'unica parte in movimento è una piccola pompa che porta acqua dall'ambiente in cui si trova il robot, come un lago o un oceano. I dettagli del robot sono stati pubblicati oggi su Science Robotics. (1)

Pagine