Nuovo rapporto sul coronavirus COVID-19


Nuovo rapporto sul coronavirus COVID-19

L'epidemia del coronavirus COVID-19 rappresenta un imponente richiamo alla sfida in corso nella ricerca di agenti patogeni infettivi emergenti e riemergenti e della necessità di una sorveglianza costante, diagnosi tempestiva e mirata, ricerca per comprendere la biologia di base dei nuovi organismi.

L'emergere e il rapido aumento dei casi di coronavirus nel 2019 (COVID-19), una malattia respiratoria causata da un nuovo coronavirus, pongono complesse sfide alla salute pubblica globale, alla ricerca e alle comunità mediche, scrivono scienziati federali del National Institute of Allergy di NIH e Malattie infettive (NIAID) e dai Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Il loro commento appare nel New England Journal of Medicine.

Il direttore NIAID Anthony S. Fauci, MD, il vicedirettore NIAID per la ricerca clinica e i progetti speciali H. Clifford Lane, MD, e il direttore del CDC Robert R. Redfield, MD, hanno condiviso le loro osservazioni nel contesto di un rapporto (1) recentemente pubblicato sulla trasmissione precoce dinamica di COVID-19. Il rapporto ha fornito informazioni cliniche ed epidemiologiche dettagliate sui primi 425 casi che si sono verificati a Wuhan, nella provincia di Hubei, in Cina.

In risposta allo scoppio epidemiologico, gli Stati Uniti e altri paesi hanno istituito restrizioni temporanee ai viaggi, che potrebbero aver rallentato in qualche modo la diffusione di COVID-19, notano gli autori. Tuttavia, data l'apparente efficienza della trasmissione del virus, tutti dovrebbero essere preparati affinché COVID-19 ottenga un punto d'appoggio in tutto il mondo, compresi gli Stati Uniti, aggiungono.

Se la malattia inizia a diffondersi nelle comunità degli Stati Uniti, il contenimento potrebbe non essere più un obiettivo realistico e gli sforzi di risposta probabilmente dovranno passare a varie strategie di mitigazione, che potrebbero includere l'isolamento dei malati a casa, la chiusura delle scuole e l'incoraggiamento del telelavoro, scrivono i funzionari.

I medici Fauci, Lane e Redfield sottolineano i numerosi sforzi di ricerca attualmente in corso per affrontare COVID-19. Questi includono numerosi candidati al vaccino che procedono verso studi clinici nella fase iniziale e studi clinici già in corso per testare le terapie candidate, incluso uno studio sponsorizzato da NIAID del farmaco sperimentale remdesivir (2) antivirale che ha iniziato ad arruolare partecipanti lo scorso 21 febbraio 2020.

«L'epidemia di COVID-19 è un duro richiamo alla sfida in corso nella ricerca di agenti patogeni infettivi emergenti e riemergenti e della necessità di una sorveglianza costante, diagnosi tempestiva e mirata ricerca per comprendere la biologia di base dei nuovi organismi e le nostre suscettibilità anche a loro per sviluppare contromisure efficaci», concludono gli autori.

Il direttore della NIAID Dr. Anthony S. Fauci è disponibile per un commento.

NIAID conduce e sostiene la ricerca - presso NIH, in tutti gli Stati Uniti e in tutto il mondo - per studiare le cause delle malattie infettive e immuno-mediate e sviluppare mezzi migliori per prevenire, diagnosticare e curare queste patologie. Comunicati stampa, schede informative e altri materiali relativi a NIAID sono disponibili sul sito web di NIAID. (3)

National Institutes of Health (NIH): l'agenzia di ricerca medica della nazione comprende 27 istituti e centri ed è un componente del Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti. NIH è la principale agenzia federale che conduce e sostiene la ricerca medica di base, clinica e traslazionale e sta studiando le cause, i trattamenti e le cure per le malattie comuni e rare. Per ulteriori informazioni su NIH e i suoi programmi. (4)

Riferimenti:

(1) Early Transmission Dynamics in Wuhan, China, of Novel Coronavirus–Infected Pneumonia

(2) NIH Clinical Trial of Remdesivir to Treat COVID-19 Begins

(3) NIH: National Institute of Allergy and Infectious Diseases

(4) National Institutes of Health (NIH)

Descrizione foto: questa immagine al microscopio elettronico a trasmissione mostra SARS-CoV-2 - noto anche come 2019-nCoV, il virus che causa COVID-19 - isolato da un paziente negli Stati Uniti. Le particelle di virus vengono mostrate emergendo dalla superficie delle cellule coltivate in laboratorio. I picchi sul bordo esterno delle particelle virali danno ai coronavirus il loro nome, simile a una corona. - Credit: NIAID-RML.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: https://www.niaid.nih.gov/news-events/covid-19-reminder-challenge-emerging-infectious-diseases

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.