L'inquinamento deteriora la salute delle ossa


L'inquinamento deteriora la salute delle ossa

Alcuni degli effetti dell'inquinamento atmosferico sulla salute sono ben documentati - cancro prolungato, ictus, malattie respiratorie - ma per altri ci sono meno prove scientifiche.

È il caso della salute delle ossa: ci sono solo pochi studi e i risultati non sono conclusivi. Ora, uno studio in India condotto dall'Institute for Global Health di Barcellona (ISGlobal), un'istituzione sostenuta da “la Caixa”, ha trovato un'associazione tra esposizione all'inquinamento atmosferico e cattiva salute delle ossa.

Il nuovo studio condotto dal Progetto “CHAI”, guidato da ISGlobal e pubblicato su Jama Network Open, (1) ha analizzato l'associazione tra inquinamento atmosferico e la salute delle ossa in oltre 3.700 persone provenienti da 28 villaggi fuori dalla città di Hyberabad, nell'India meridionale.

Gli autori hanno utilizzato un modello sviluppato localmente per stimare l'esposizione esterna in residenza all'inquinamento atmosferico da polveri sottili (particelle sospese con un diametro di 2,5 µm o meno) e carbonio nero. I partecipanti hanno anche compilato un questionario sul tipo di combustibile usato per cucinare. Gli autori hanno collegato queste informazioni con la salute delle ossa valutate utilizzando uno speciale tipo di radiografia che misura la densità ossea, chiamata assorbimento dei raggi x a doppia energia, e ha misurato la massa ossea nella colonna lombare e nell'anca sinistra.

I risultati hanno mostrato che l'esposizione all'inquinamento dell'aria ambiente, in particolare alle particelle fini, era associata a livelli inferiori di massa ossea. Non è stata trovata alcuna correlazione con l'uso del combustibile da biomassa per cucinare.

Il dottor Otavio T. Ranzani, (2) ricercatore ISGlobal e primo autore dello studio, spiega: «Questo studio contribuisce alla letteratura inerente alla correlazione tra l'inquinamento atmosferico e la salute delle ossa.» Per quanto riguarda i possibili meccanismi alla base di questa associazione, il ricercatore afferma che «l'inalazione di particelle inquinanti potrebbe portare alla perdita di massa ossea attraverso lo stress ossidativo e l'infiammazione causata dall'inquinamento atmosferico.»

L'esposizione media annua al PM2,5 ambiente era di 32,8 µg/m3, molto al di sopra dei livelli massimi raccomandati dall'Organizzazione mondiale della sanità (10 µg/m3). Il 58% dei partecipanti ha utilizzato combustibile a biomassa per cucinare.

La dottoressa Cathryn Tonne, coordinatrice dello studio e del progetto CHAI, dichiara: «Le nostre scoperte si aggiungono a un numero crescente di prove che indicano che l'inquinamento atmosferico da particolato è rilevante per la salute delle ossa in una vasta gamma di livelli di inquinamento atmosferico, compresi i livelli riscontrati in paesi a reddito alto e medio-basso.»

Riferimenti:

(1) Association of Ambient and Household Air Pollution With Bone Mineral Content Among Adults in Peri-urban South India

(2) Otavio T. Ranzani

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Air Pollution Can Worsen Bone Health

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.