Il surriscaldamento causerà la femminilizzazione delle tartarughe verdi

Il sesso delle tartarughe appena nate è determinato dalla temperatura, e attualmente circa il 52 per cento delle tartarughe verdi da cova sono femmine

Fino al 93 per cento dei piccoli di tartarughe verdi potrebbe essere di sesso femminile entro il 2100, poiché i cambiamenti climatici causano la “femminilizzazione” della specie.

Il sesso delle tartarughe appena nate è determinato dalla temperatura e attualmente circa il 52% delle tartarughe verdi da cova - una delle sette specie di tartarughe marine - sono femmine.

Uno studio dell'Università di Exeter e del Centro per le Scienze Marine ed Ambientali(1) (Portogallo) suggerisce che nelle temperature più calde, previste dalle stime dell'Intergovernmental Panel on Climate Change (IPCC), il 76-93% dei nascituri di tartaruga verde sarà di sesso femminile. Le cifre stimate si riferiscono alla ricerca fatta in Guinea-Bissau e in Africa occidentale, ma i ricercatori si aspettano un quadro simile a livello globale.

Secondo gli studiosi l'incremento della proporzione porterebbe inizialmente a un numero maggiore di nidificazioni di femmine con un conseguente aumento della popolazione per poi arrivare a un repentino declino poiché le temperature di incubazione raggiungerebbero livelli considerati letali. Inoltre, l'innalzamento del livello del mare sommergerà il 33-43% delle attuali aree di nidificazione utilizzate dalle tartarughe verdi sulle spiagge in cui è stato effettuato lo studio.

la dottoressa Rita Patricio,(2) del Center for Ecology and Conservation dell'Università di Exeter's Penryn Campus in Cornovaglia, (Centre for Ecology and Conservation in Cornwall)(3) spiega: “le tartarughe verdi dovranno affrontare seri problemi in futuro a causa della perdita di habitat e dell'aumento delle temperature. I nostri risultati suggeriscono che la popolazione nidificante delle tartarughe verdi dell'Arcipelago di Bijagós, in Guinea-Bissau, farà fronte agli effetti del cambiamento climatico fino al 2100.

Le temperature più fresche, sia alla fine della stagione di nidificazione che nelle aree ombreggiate, garantiranno il sesso maschile ad alcuni nascituri. Sebbene l'innalzamento delle temperature porterà a più nascite di tartarughe femmine - entro il 2120 si stima un incremento del 32-64% in più di femmine nidificanti - la mortalità nelle uova sarà maggiore a causa dell'aumento delle temperature.

Man mano che le temperature continuano a salire potrebbe diventare impossibile per le tartarughe la sopravvivenza.”

Il gruppo di ricerca, che comprende l'Istituto per la biodiversità e le aree protette della Guinea-Bissau (IBAP),(4) afferma che i siti di nidificazione sommersi dall'innalzamento dei mari non possono semplicemente “spostarsi” nell'entroterra.

Il ritiro della spiaggia - continua la dottoressa Rita Patricio - può andare bene in alcune zone, ma le tartarughe che abbiamo studiato erano nidificate su una piccola isola (isola di Poilão), quindi c'è un limite a quanto può spingersi la spiaggia. In altri luoghi ci possono essere barriere naturali o costruzioni umane che fermano le spiagge che si spostano nell'entroterra.

L'arcipelago di Bijagós è il più importante luogo di nidificazione delle tartarughe verdi in Africa e il principale terreno di riproduzione per le specie dell'Atlantico meridionale. La ricerca è stata finanziata dalla Fondazione MAVA e pubblicato sulla rivista Global Change Biology (Ana R. Patrício, Miguel R. Varela, Castro Barbosa, Annette C. Broderick, Paulo Catry, Lucy A. Hawkes, Aissa Regalla, Brendan J. Godley. Climate change resilience of a globally important sea turtle nesting population.).(5)

Riferimenti:

(1) ISPA - Instituto Universitário

(2) Rita Patricio

(3) Centre for Ecology and Conservation in Cornwall

(4) Institute of Biodiversity and Protected Areas of Guinea-Bissau

(5) Global Change Biology, 2018

Autore: Edoardo Capuano / Articolo originale: Warming warning over turtle feminisation

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.