Il rischio di COVID-19 in pazienti con BPCO


Il rischio di COVID-19 in pazienti con BPCO

Livelli più elevati dell'enzima “entry point” del coronavirus SARS-CoV-2, che causa COVID-19, nei polmoni di pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) e di pazienti fumatori.

Le persone con malattia polmonare ostruttiva cronica (BPCO) e le persone che attualmente fumano possono avere livelli più elevati di una molecola, chiamata enzima di conversione dell'angiotensina II (ACE-2), nei loro polmoni.

Ricerche precedenti dimostrano che l'ACE-2, che si trova sulla superficie delle cellule polmonari, è il “punto di accesso” (entry point) che consente al coronavirus di penetrare nelle cellule dei polmoni e causare un'infezione. Il nuovo studio, pubblicato sull'European Respiratory Journal, (1) mostra anche che i livelli di ACE-2 negli ex fumatori sono più bassi rispetto agli attuali fumatori.

La ricerca è stata condotta dalla dottoressa Janice M. Leung (2) presso l'Università della British Columbia e dell'ospedale St. Paul's, Vancouver, Canada. Ella dice: «i dati che emergono dalla Cina suggeriscono che i pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO) (3) hanno un rischio maggiore di avere esiti peggiori dal coronavirus SARS-CoV-2 che causa COVID-19. Abbiamo ipotizzato che ciò sia imputabile ad un ipotetico aumento dei livelli di ACE-2 nelle loro vie aeree rispetto alle persone senza BPCO. Una situazione che potrebbe forse rendere più facile per il virus infettare le vie aeree.»

Il team ha studiato campioni prelevati dai polmoni di 21 pazienti con BPCO e 21 persone che non avevano BPCO. Hanno testato i campioni per misurare il livello di ACE-2 e confrontato questo con altri fattori, ad esempio se provenivano da persone che non hanno mai fumato, che erano fumatori attuali o ex fumatori. Non solo non si sono trovato livelli più alti di ACE-2 nei pazienti con BPCO, ma si è constatata anche la presenza di livelli più alti nelle persone che erano fumatori.

I ricercatori hanno quindi verificato le loro nuove scoperte rispetto a due gruppi di studio esistenti, che insieme contengono dati su altre 249 persone: alcuni non fumatori, alcuni fumatori attuali e alcuni ex fumatori. Ancora una volta, i ricercatori hanno scoperto che i livelli di ACE-2 erano più alti nei fumatori attuali ma inferiori nei non fumatori e in quelli che erano ex fumatori.

La dottoressa Janice M. Leung ha dichiarato: «Abbiamo scoperto che i pazienti con BPCO e le persone che stanno ancora fumando hanno livelli più elevati di ACE-2 nelle vie respiratorie, il che potrebbe esporli ad un aumentato rischio di sviluppare gravi infezioni da COVID-19. I pazienti con BPCO dovrebbero essere informati di attenersi rigorosamente alle distanze sociali e alla corretta igiene delle mani per prevenire le infezioni.

Il professor Tobias Welte, (4) che è un esperto di infezioni della European Respiratory Society, un coordinatore della task force nazionale tedesca 'COVID-19' e non è stato coinvolto nello studio, spiega: «Questo studio fornisce alcune informazioni interessanti sul perché alcune persone potrebbero essere a rischio di sintomi COVID-19 più gravi di altre. Ciò che non ci dice è se è possibile manipolare i livelli di ACE-2 per migliorare la sopravvivenza nei pazienti infetti con COVID-19 o se ciò farebbe la differenza nei pazienti con BPCO che contraggono l'infezione.»

Riferimenti:

(1) ACE-2 Expression in the Small Airway Epithelia of Smokers and COPD Patients: Implications for COVID-19

(2) Janice M. Leung

(3) broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO)

(4) Tobias Welte

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Higher levels of coronavirus 'entry point' enzyme in lungs of COPD patients and smokers

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.