Gli insetti come fonte di cibo sostenibile


Gli insetti come fonte di cibo sostenibile

Con la domanda alimentare globale in aumento a un ritmo allarmante, uno studio condotto dagli scienziati IUPUI ha trovato nuove prove che gli insetti precedentemente trascurati si mostrano promettenti come fonte proteica alternativa: i vermi della farina gialla.

La ricerca, pubblicata sul Journal of Insects as Food and Feed, (1) si basa su una nuova analisi del genoma della specie di vermi della farina Tenebrio molitor guidata dalla dottoressa Christine Picard, (2) professoressa associata di biologia e direttrice del programma di scienze forensi e investigative presso la School of Science della IUPUI.

«Le popolazioni umane continuano ad aumentare e lo stress sulla produzione di proteine sta aumentando a un ritmo insostenibile, nemmeno considerando il cambiamento climatico», ha detto la Picard, il cui laboratorio si concentra sull'uso degli insetti per affrontare la domanda alimentare globale. (3)

La ricerca, condotta in collaborazione con Beta Hatch Inc., ha scoperto che il verme della farina gialla - storicamente un parassita - può fornire benefici in un'ampia gamma di applicazioni agricole. Non solo può essere utilizzato come fonte alternativa di proteine per animali, incluso il pesce, ma i suoi rifiuti sono ideali anche come fertilizzanti organici.

Picard e il suo team hanno sequenziato il genoma del verme della farina gialla utilizzando la tecnologia di lettura collegata del cromo 10X. I risultati aiuteranno coloro che ora desiderano utilizzare il DNA e ottimizzare il verme della farina gialla per la produzione e il consumo di massa. Questa nuova tecnologia integra il meglio di due metodi di sequenziamento per produrre una sequenza genomica affidabile.

Secondo Christine Picard «I genomi degli insetti sono impegnativi e più lunga è la sequenza di DNA che puoi generare, migliore è il genoma che puoi assemblare. Il verme della farina ha - e avrà - un'ampia varietà di usi. Questi vermi, essendo insetti, fanno parte della dieta naturale di molti organismi. Ai pesci piacciono i vermi della farina, per esempio. Gli insetti potrebbero anche essere davvero utili nell'industria del cibo per animali domestici come fonte proteica alternativa, i polli come gli insetti - e forse un giorno anche gli esseri umani, perché sono una fonte alternativa di proteine».

Successivamente, Picard ha detto che i ricercatori intendono esaminare ciò che governa alcuni dei processi biologici dei vermi della farina gialli al fine di sfruttare le informazioni utili per la commercializzazione di questi insetti.

Riferimenti:

(1) The yellow mealworm (Tenebrio molitor) genome: a resource for the emerging insects as food and feed industry

(2) Christine Picard

(3) Christine Picard receives 2020 Research Frontiers Trailblazer Award

Descrizione foto: La specie di verme della farina gialla Tenebrio molitor. Uno studio condotto da IUPUI rileva che l'insetto potrebbe servire come una buona fonte proteica alternativa in agricoltura. - Credit: Ti Eriksson, Beta Hatch.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Mealworm shows promise as a good, sustainable food source, study finds

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.