Doppio adattamento dei pesci blenny


Doppio adattamento dei pesci blenny

Secondo un nuovo studio, una dieta diversificata e un comportamento flessibile possono aver stimolato i pesci blenny a compiere migrazioni fuori dall'acqua - ma una volta a terra, devono adattarsi a vivere nel nuovo ambiente.

Questa analisi scientifica, che è il frutto di una collaborazione tra l'University of New South Wales (UNSW) e l'University of Minnesota, è stata pubblicata sulla rivista Functional Ecology. (1)

Il dottor Terry Ord, (2) responsabile dello studio e l'ecologo evoluzionista dell'UNSW, afferma: «Alcune specie di blennies non emergono mai dall'acqua e altre rimangono a terra a tempo pieno da adulti - quindi rappresentano un'opportunità unica per studiare l'evoluzione dei pesci in azione ed esplorare il passaggio dall'acqua alla terra in un animale vivente. In questo studio, abbiamo scoperto che una dieta flessibile ha probabilmente permesso ai pesci blenny di fare un salto per approdare sulla terra ferma - ma una volta fuori dall'acqua, questi notevoli pesci terrestri hanno dovuto affrontare restrizioni sul tipo di cibo a loro disposizione. Queste restrizioni hanno innescato grandi cambiamenti evolutivi nella loro morfologia, in particolare cambiamenti drammatici nei loro denti, poiché hanno dovuto specializzarsi nelle rocce per foraggiare su alghe e detriti.»

Osservare il pesce prima e dopo la transizione potrebbe contenere indizi più ampi sulle conseguenze che implica tale mossa, affermano gli scienziati.

«Vi sono ampie prove che le transizioni da un ambiente ad un altro sono responsabili dell'evoluzione di molte delle specie che vediamo oggi, così come della diversità nella morfologia e nel comportamento che vediamo attraverso diverse di esse. Ma poco si sa sui meccanismi che stanno alla base di ciò che guida queste transizioni in primo luogo», afferma il Professor Terry Ord.

Per chiarire esattamente questo, i ricercatori hanno applicato una serie di complessi modelli statistici evolutivi ai loro dati. Essi hanno rilevato la sequenza di eventi che probabilmente hanno permesso ai pesci acquatici di evolversi in esseri che potevano lasciare l'acqua e colonizzare la terra.

Il professor Ord avverte: «Il rovescio della medaglia del nostro studio suggerisce che alcune specie che sono già singolarmente specializzate nel loro ambiente esistente sono probabilmente meno capaci di effettuare ulteriori transizioni nell'habitat, o potrebbero non riuscire a destreggiarsi nel momento in cui si verificano bruschi cambiamenti nel loro ambiente, ad esempio a causa dell'attuale crisi climatica.»

Gli scienziati affermano che esistono limiti al loro studio e sono necessarie ulteriori ricerche.

Il dottor Terry Ord: spiega: «Questo studio è essenzialmente una osservazione, o quello che chiamiamo 'studio correlazionale'. I dati suggeriscono che la dieta e la flessibilità comportamentale sono importanti per effettuare importanti transizioni da un habitat all'altro e che, una volta avvenute tali transizioni, la flessibilità è erosa dall'adattamento. Idealmente noi vorremmo eseguire qualche ulteriore indagine sperimentale per provare a stabilire la causalità - che è la flessibilità nella dieta e nel comportamento in particolare e non qualcos'altro che permetta che si verifichino tali transizioni. È possibile che la dieta o la flessibilità comportamentale non siano responsabili e che altri fattori attualmente sconosciuti lo siano. Ciò che questo studio sperimentale potrebbe rappresentare è difficile da immaginare in questa fase, ma ci stiamo lavorando.»

Precedenti studi hanno scoperto che evitare i cattivi predatori acquatici è un grande motivatore per i pesci blenny nel trascorrere del tempo fuori dall'acqua e che, una volta sulla terra, usano il camuffamento per evitare ulteriori attacchi da parte di altri predatori sulla terra.

Riferimenti:

(1) Crossing extreme habitat boundaries: Jack-of-all-trades facilitates invasion but is eroded by adaptation to a master-of-one

(2) Terry Ord

Descrizione foto: Un gruppo di pesci blennies saltano fuori dall'acqua sulle coste dell'isola di Guam. - Credit: Terry Ord, UNSW Sydney.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Fish evolution in action: land fish forced to adapt after leap out of water

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.