Un involucro che respinge anche i superbatteri


Un involucro che respinge anche i superbatteri

Tenendo conto delle impostazioni mediche e dell'industria alimentare, i ricercatori hanno creato un involucro con un rivestimento antiaderente che respinge anche i superbatteri.

Un team di ricercatori della McMaster University ha sviluppato una superficie autopulente in grado di respingere tutte le forme di batteri, impedendo il trasferimento di superbatteri resistenti agli antibiotici e altri batteri pericolosi in ambienti che vanno dagli ospedali alle cucine.

La nuova superficie in plastica - una forma trattata di involucro trasparente convenzionale - può essere termoretraibile su maniglie delle porte, ringhiere, e altre superfici per batteri come MRSA e C. difficile.

Il materiale trattato è ideale anche per l'imballaggio alimentare, dove potrebbe impedire il trasferimento accidentale di batteri come E.Coli, Salmonella e listeria da pollo crudo, carne e altri alimenti, come descritto in un documento pubblicato oggi dalla rivista ACS Nano. (1)

La ricerca è stata condotta dagli ingegneri Leyla Soleymani (2) e Tohid Didar, (3) i quali hanno collaborato con i colleghi dell'Istituto di ricerca sulle malattie infettive della McMaster e il Canadian Centre for Electron Microscopy con sede a McMaster.

Ispirata alla foglia di loto idrorepellente, la nuova superficie funziona attraverso una combinazione di ingegneria superficiale su scala nanometrica e chimica. La superficie è strutturata con rughe microscopiche che escludono tutte le molecole esterne. Una goccia d'acqua o di sangue, ad esempio, rimbalza semplicemente quando atterra in superficie. Lo stesso vale per i batteri.

“Stiamo sintonizzando strutturalmente questa plastica”, afferma la dottoressa Leyla Soleymani, un fisico di ingegneria. “Questo materiale ci dà qualcosa che può essere applicato a tutti i tipi di cose.”

La superficie viene inoltre trattata chimicamente per migliorare ulteriormente le sue proprietà repellenti, in maniera da ottenere in una barriera flessibile, duratura e poco costosa da riprodurre.

Il dottor Tohid Didar spiga: “possiamo vedere questa tecnologia utilizzata in tutti i tipi di ambienti istituzionali e domestici. Mentre il mondo affronta la crisi della resistenza antimicrobica, speriamo che diventi una soluzione importante da introdurre nella 'cassetta degli attrezzi' antibatterici”.

I ricercatori hanno testato il materiale utilizzando due delle forme più problematiche di batteri resistenti agli antibiotici: MRSA e Pseudomonas, con la collaborazione del dottor Eric Brown (4) dell'Istituto McMaster per la ricerca sulle malattie infettive.

L'ingegnere Kathryn Grandfield (5) ha aiutato il team a verificare l'efficacia della superficie acquisendo immagini al microscopio elettronico, dimostrando che praticamente nessun batterio poteva trasferirsi sulla nuova superficie.

I ricercatori sperano di lavorare con un partner commerciale per sviluppare applicazioni commerciali per la confezione.

Riferimenti:

(1) Flexible Hierarchical Wraps Repel Drug-Resistant Gram-Negative and Positive Bacteria

(2) Leyla Soleymani

(3) Tohid Didar

(4) Eric Brown

(5) Kathryn Grandfield

Descrizione foto: un nuovo involucro sviluppato dai ricercatori della McMaster University respinge tutto ciò che viene a contatto con esso, inclusi virus e batteri. Credit: Georgia Kirkos, McMaster University.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: A self-cleaning surface that repels even the deadliest superbugs

Commenti

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.