Per la prima volta un robot esegue una chirurgia oculistica assistita nell'uomo

Chirurgia oculistica eseguita da un robotLa medicina, una delle aree in cui l'area della robotica ha avuto importanti progressi, ha appena segnato un nuovo passo nell'evoluzione tecnologica grazie a un gruppo di ricercatori dell'Università di Oxford(1) che ha annunciato la prima procedura di successo in una operazione chirurgica alla retina assistita da un robot. Questo studio è stato pubblicata da Nature.(2)

Il metodo, eseguito dopo due anni di test e che ha coinvolto 12 pazienti assegnati metà alla chirurgia convenzionale e l'altra metà al robot, aveva lo scopo di rimuovere una membrana dalla parte posteriore dell'occhio. Quindi, usando il robot, il chirurgo è stato in grado di eseguire la procedura con efficacia uguale o migliore rispetto all'approccio manuale tradizionale. Già nella seconda fase dello studio, il team ha utilizzato il robot per inserire un ago sottile sotto la retina per dissolvere il sangue in tre pazienti con degenerazione maculare legata all'età. Di conseguenza tutti hanno sperimentato un miglioramento della loro visione.

"È un grande salto di qualità per questo tipo di chirurgia. Tecnicamente è difficile ma nel tempo dovrebbe migliorare in termini di qualità e sicurezza. Il test ha anche dimostrato che il robot ha un grande potenziale per estendere i limiti di ciò che possiamo ora ottenere", ha detto Robert MacLaren, professore di Oftalmologia presso l'Università di Oxford.(3) (4)

In sei dei pazienti la chirurgia comprendeva la dissezione della membrana epiretinica e la membrana interna limitante sulla macula, la regione centrale della retina responsabile dell'acuità visiva sottile. A tre altri pazienti è stato somministrato, tramite un'iniezione, un farmaco terapeutico sotto la retina in maniera da bloccare un'emorragia che poteva compromettere la vista.

Questo tipo di procedura offre anche la possibilità per un chirurgo di operare in remoto, più velocemente e consentendo una maggiore precisione, utilizzando le reti Internet 5G.

Secondo il team medico, il prossimo passo sarà quello di utilizzare il dispositivo robotico chirurgico per la somministrazione mirata e minimamente traumatica della terapia genica alla retina, prevista per l'inizio del 2019.

Riferimenti:

(1) First human test of robotic eye surgery a success

(2) First-in-human study of the safety and viability of intraocular robotic surgery

(3) Professor Robert MacLaren - University of Oxford

(4) Professor Robert MacLaren - Nuffield Department of Clinical Neurosciences

Autore: Edoardo Capuano / Foto: WEB

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.