Dispositivo che genera figure olografiche fotorealistiche

OlogrammaRicercatori dell’Università Nazionale Australiana, sono stati in grado di sviluppare un dispositivo “ologramma” che crea immagini di altissima qualità fino ad oggi mai realizzate.

Secondo lo studio, il dispositivo compatto è costituito da milioni di pilastri di silicio molto piccoli, che sono fino a 500 volte più sottili di capelli umani.

Gli Ologrammi sono un fiore all’occhiello di quasi tutti i film di fantascienza come ad esempio Star Wars o Star Trek. Ora, grazie ai ricercatori della Australian National University (ANU), ci può essere un passo in avanti verso il raggiungimento di questa tecnologia che consente di creare ologrammi, di inviarli anche come quelli di Obi Wan Kenobi in Star Wars.

Il team di ANU è stato in grado di sviluppare un dispositivo ologramma che crea le immagini di altissima qualità. “Da bambino, ho imparato a conoscere il concetto di immagine olografica dai film di Star Wars. E ‘davvero bello essere al lavoro su una invenzione che utilizza i principi di olografia raffigurati in quei film”, ha detto il ricercatore Lei Want, dalla Scuola di Ricerca di ANU di Fisica e Ingegneria. Il team ha pubblicato la loro ricerca sul giornale scientifico Journal Optica.

Il dispositivo di Wang è in grado di creare immagini olografiche di alta qualità a infrarossi, l’utilizzo di “metaholograms” trasparenti basati sulla metasurfaces di silicio, permettono di creare immagini ad alta risoluzione in scala di grigi da codificare.

Il dispositivo è anche abbastanza piccolo ed è composto da milioni di pilastri di silicio altrettanto piccoli, che sono fino a 500 volte più sottili di un capello umano.

“Questo nuovo materiale è trasparente, il che significa che perde energia minima dalla luce, e lo fa anche durante le manipolazioni complesse con la luce”, ha detto il co-ricercatore Sergey Kruk. “La nostra capacità di strutturare i materiali su scala nanometrica, consente al dispositivo di raggiungere nuove proprietà ottiche che vanno oltre le proprietà dei materiali naturali. Gli ologrammi che abbiamo creato, dimostrano il forte potenziale di questa tecnologia da utilizzare in una gamma di applicazioni”.

DEFINIZIONE IMMAGINI OLOGRAFICHE

Le applicazioni nella vita reale di un tale dispositivo ologramma non sono troppo lontano dalle controparti sci-fi. “Mentre la ricerca in olografia svolge un ruolo importante nello sviluppo di schermi futuristici e dispositivi di realtà aumentata, oggi stiamo lavorando su molte altre applicazioni come i dispositivi ottici ultra-sottili e leggeri per le telecamere e satelliti”, ha detto Wang.

Inoltre, a causa delle sue dimensioni, questo dispositivo è molto comodo da trasportare dove si vuole, quindi è portatile. Ciò riduce significativamente la dimensione ed il peso dei componenti che di solito erano una volta ingombranti, utilizzati in altri dispositivi di imaging. Ad esempio, questo nuovo apparato tecnologico, può ridurre il costo per le missioni spaziali, in cui prodotti pesanti si traducono in un maggior consumo di carburante del razzo. Oltre a questo, gli ologrammi possono anche essere usati per aiutare la ricerca medica e sviluppare terapie per varie malattie.

L’olografia non è molto diversa dalla tecnologia basata sulla realtà virtuale (AR / VR). Essenzialmente, questa tecnologia ci permette di vedere e interagire con l’ambiente in un modo molto più profondo, per così dire. Questa tecnologia può anche farci vedere qualcosa come se fossimo veramente lì, in quel momento, con empatia aggiunta. Presto, potremmo essere in grado di inviare messaggi olografici che catturano l’emozione o interagire molto meglio durante una telefonata, dove il nostro interlocutore sarà visibile in in 3 D e poi successivamente in 7D.

Autore: Massimo Fratini / Fonte: segnidalcielo.it

Commenti

Conti Francesco (non verificato)

Buon giorno, sono un vostro utente per ciò che mi riguarda, ora volevo sapere se, qualora fosse possibile, cercare di sfruttare l'olografia per studiare e al limite vedere se si può creare con qualche artificio che ora mi sfugge per mancanza di conoscenze, l'antimateria visto che essa si pone come immagine speculare opposta della materia cambiando solo la carica, scusate la mia ignoranza al riguardo, ma io ci provo.

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.