Le taccole riconoscono le singole persone


Le taccole riconoscono le singole persone

Le taccole (Coloeus monedula) possono imparare le une dalle altre a identificare gli esseri umani poco simpatici.

Questi uccelli sono noti per riconoscere le singole persone e rispondere in modo diverso a quelli che non li vedono di buon occhio.

Nel nuovo studio, dell'Università di Exeter, una persona sconosciuta dalle taccole (1) si è avvicinata al loro nido e gli scienziati hanno riprodotto una chiamata di avvertimento o “chiamata di allerta”. La volta successiva che le taccole hanno visto la stessa persona, dopo aver udito la chiamata di avvertimento, hanno reagito in maniera difensiva risintonizzando più rapidamente i loro nidi.

la dottoressa Victoria Lee, (2) autrice principale della ricerche e ricercatrice di dottorato presso il Center for Ecology and Conservation presso il Penryn Campus di Exeter in Cornovaglia, spiega: “Una delle maggiori sfide per molti animali è come vivere a fianco degli esseri umani. Le persone possono offrire alcuni benefici, come il cibo nelle mangiatoie per uccelli, ma in alcuni casi anche gli umani sono una minaccia. Essere in grado di discriminare tra persone problematiche e innocue è probabilmente utile. In questo frangente si può constatare che le taccole possono imparare a identificare le persone poco affidabili senza aver avuto una brutta esperienza.”

Lo studio, pubblicato su Royal Society Open Science (3), è stato condotto in tre siti in Cornovaglia, concentrandosi su 34 cassette nido per taccole.

Nel momento in cui i volati hanno visto un nuova persona sono tornati nei loro nidi frettolosamente (53% più velocemente). Quando hanno visto nuovamente la medesima persona hanno impiegato più tempo per tornare nei nidi (63% in media).

Sebbene le taccole tornassero ai loro nidi più rapidamente dopo aver visto un essere umano associato a una chiamata di avvertimento, le chiamate non sembravano influenzare il tempo impiegato dagli uccelli per entrare nella loro cassetta o il tempo trascorso all'interno.

Riferimenti:

(1) Coloeus monedula

(2) Victoria Lee

(3) Social learning about dangerous people by wild jackdaws

Descrizione foto: Un esemplare di taccola (Coloeus monedula). Credit: Guill McIvor.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Jackdaws learn from each other about 'dangerous' humans / Foto di pixabay.com

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.