Controllare il colesterolo in giovane età


Controllare il colesterolo in giovane età

Avere un colesterolo elevato durante l'adolescenza o all'inizio dei vent'anni aumenta il rischio di una persona di avere un attacco di cuore, ictus o altri eventi cardiovascolari durante la mezza età.

Questa è la scoperta di un nuovo studio fondamentale condotto dai ricercatori dell'University of Maryland School of Medicine (UMSOM). Questo aumento del rischio persiste anche in coloro che sono riusciti ad abbassare i livelli di colesterolo a un livello sano prima di raggiungere i trent'anni.

Secondo gli autori dello studio, la ricerca è un valido motivo per i medici ad intervenire precocemente per trattare alti livelli di lipoproteine a bassa densità LDL (low-density lipoprotein), il cosiddetto tipo di colesterolo “cattivo”. Fornisce inoltre una guida per futuri studi di intervento volti ad arginare l'epidemia mondiale di malattie cardiache e ictus.

Lo studio, intitolato “Time Course of LDL Cholesterol Exposure and Cardiovascular Disease Event Risk”, (1) è stato pubblicato di recente sul Journal of the American College of Cardiology e si è basato sui dati del Coronary Artery Risk Development in Young Adults Study (CARDIA). (2)

Questo studio in corso, finanziato dal National Heart, Lung, and Blood Institute, è iniziato 35 anni fa, e ha reclutato 5.000 giovani adulti di età compresa tra 18 e 30 anni. Da allora ha seguito queste linee guida per capire come le caratteristiche individuali, lo stile di vita e i fattori ambientali contribuiscono a lo sviluppo di malattie cardiovascolari più tardi nella vita.

«Abbiamo scoperto che avere un livello di colesterolo LDL elevato in giovane età aumenta il rischio di sviluppare malattie cardiache e il rischio elevato persiste anche in coloro che hanno abbassato successivamente i loro livelli di colesterolo LDL», ha detto il leader dello studio Michael J. Domanski, (3) MD, Professore di medicina presso l'University of Maryland School of Medicine (UMSOM). Ad esempio, due persone con lo stesso livello di colesterolo all'età di 40 anni possono avere rischi molto diversi di avere un infarto o un ictus. Tuttavia, il rischio è maggiore per la persona che aveva il colesterolo più alto da adolescente.

«Il danno alle arterie fatto all'inizio della vita può essere irreversibile e sembra essere cumulativo», spiega il dottor Domanski. «Per questo motivo, i medici potrebbero prendere in considerazione la prescrizione di cambiamenti nello stile di vita e anche i farmaci per abbassare i livelli elevati di colesterolo LDL nei giovani adulti al fine di prevenire problemi più avanti».

Per condurre lo studio, i ricercatori hanno utilizzato complessi modelli matematici per capire come il rischio cardiovascolare (infarto, ictus, ostruzioni dei vasi sanguigni e morte per malattie cardiovascolari) aumenta con l'aumentare della “esposizione” cumulativa al colesterolo LDL in una media di 22 anni. Hanno scoperto che maggiore era l'area sotto la “curva LDL”, che misurava il tempo di esposizione e il livello di colesterolo LDL nel tempo, più era probabile che i partecipanti sperimentassero un evento cardiovascolare maggiore.

«È interessante e importante il fatto che abbiamo anche scoperto che non era solo l'area sotto la curva a spiegare la differenza di rischio, ma anche il corso temporale dell'esposizione», afferma il coautore dello studio Charles C. Hong, (4) MD, PhD, Melvin Sharoky, MD, Professore di Medicina presso l'University of Maryland School of Medicine (UMSOM). «Questo sottolinea l'importanza di controlli regolari del colesterolo a partire dalla prima età adulta per aiutare a ridurre questo periodo di alta esposizione».

Mentre l'establishment medico comprende l'importanza di gestire alti livelli di colesterolo LDL (low-density lipoprotein) per ridurre i rischi cardiaci, c'è poco consenso sulle metodologie d'intervento nei giovani adulti che potrebbero non subire un infarto o un ictus per decenni. Le attuali linee guida per la gestione del colesterolo dell'American College of Cardiology (5) raccomandano di utilizzare misure di stile di vita per abbassare i livelli elevati di LDL durante l'adolescenza. Ciò include l'esercizio fisico, il mantenimento di un indice di massa corporea sano e una dieta sana a basso contenuto di grassi animali saturi. Le linee guida raccomandano ai medici di prendere in considerazione la prescrizione di farmaci per abbassare il colesterolo come le statine per prevenire le malattie cardiache in quelle età da 20 a 39 anni che hanno livelli elevati di colesterolo, soprattutto se hanno una storia familiare di malattie cardiache a esordio precoce.

I ricercatori del National Heart, Lung, and Blood Institute, della George Washington University, della Northwestern Feinberg School of Medicine, della University of Alabama School of Medicine, dell'Università di Toronto e della Icahn School of Medicine al Mount Sinai sono stati i coautori di questo studio.

«Le malattie cardiovascolari rimangono il più grande killer al mondo e questa nuova scoperta fornisce un modo potenziale per salvare molte vite», ha affermato E. Albert Reece, (6) MD, PhD, MBA, Vicepresidente esecutivo per gli affari medici, UM Baltimora, il John Z. e Akiko K. Bowers Distinguished Professor e Dean, University of Maryland School of Medicine. «La comunità medica dovrebbe sedersi, prendere atto e rispondere a questa nuova e importante prova».

Ora nel suo terzo secolo, l'University of Maryland School of Medicine è stata istituita nel 1807 come la prima scuola di medicina pubblica negli Stati Uniti. Continua ancora oggi come una delle imprese di ricerca biomedica di alto livello e in più rapida crescita al mondo, con 45 dipartimenti accademici, centri, istituti e programmi; e una facoltà di oltre 3.000 medici, scienziati e professionisti della salute alleati, compresi i membri della National Academy of Medicine e della National Academy of Sciences, e un illustre due volte vincitore del premio Albert E. Lasker nella ricerca medica. Con un budget operativo di oltre 1,2 miliardi di dollari, la School of Medicine lavora a stretto contatto con il Medical Center e il Medical System dell'Università del Maryland per fornire cure ad alta intensità di ricerca, accademiche e cliniche a quasi 2 milioni di pazienti ogni anno. La School of Medicine ha più di 540 milioni di dollari in finanziamenti extramurali, con la maggior parte dei suoi dipartimenti accademici altamente classificati tra tutte le scuole di medicina della nazione per quanto riguarda i finanziamenti per la ricerca. Essendo una delle sette scuole professionali che compongono l'Università del Maryland, campus di Baltimora, la School of Medicine ha una popolazione totale di quasi 9.000 docenti e personale, inclusi 2.500 studenti tirocinanti, residenti e borsisti. La School of Medicine and Medical System (Università del Maryland Medicine) ha un budget annuale di quasi 6 miliardi di dollari e un impatto economico di oltre 15 miliardi di dollari sullo stato e sulla comunità locale. La Facoltà di Medicina, che è l'8° più alto tra le scuole di medicina pubbliche per produttività della ricerca, è un innovatore nella medicina traslazionale, con 600 brevetti attivi e 24 start-up. La School of Medicine lavora a livello locale, nazionale e globale, con strutture di ricerca e trattamento in 36 paesi in tutto il mondo. (7)

Riferimenti:

(1) Time Course of LDL Cholesterol Exposure and Cardiovascular Disease Event Risk

(2) Coronary Artery Risk Development in Young Adults Study (CARDIA)

(3) Michael J. Domanski

(4) Charles C. Hong

(5) American College of Cardiology’s current cholesterol management guidelines

(6) E. Albert Reece

(7) University of Maryland School of Medicine

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Having High Cholesterol Levels Early in Life Leads to Heart Problems by Middle Age, UM School of Medicine Study Finds

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.