Conflitto evolutivo delle piante


Conflitto evolutivo delle piante

Le piante affrontano un conflitto evolutivo nel avere fiori che attirano gli impollinatori ma che allontanino gli erbivori. Spesso le piante si difendono chimicamente, ma ciò può avere effetti negativi sull'impollinazione.

I ricercatori dell'Università di Stellenbosch, in Sudafrica, hanno scoperto che le tartarughe, uno dei principali mangiatori di margherite, non erano in grado di distinguere le superfici dei petali inferiori da uno sfondo di foglie verdi. Le tartarughe preferiscono mangiare fiori ricchi di proteine alle foglie, ma messe a confronto con i fiori chiusi non hanno mostrato alcuna preferenza. Questo studio è pubblicato su Functional Ecology. (1)

Quando i ricercatori hanno modellato i colori delle superfici dei petali inferiori nella visione di altri erbivori, hanno anche scoperto che questi colori erano indistinguibili dalle foglie.

Al contrario, le specie di margherite che non si chiudono di notte hanno prodotto la stessa colorazione dei petali superiori esposti agli impollinatori sui loro petali inferiori.

La dottoressa Jurene Kemp, autrice principale dello studio, spiega: «Quando le piante difendono chimicamente i loro fiori, le interazioni di impollinazione possono essere influenzate negativamente. Il nostro studio mostra un nuovo modo in cui i fiori possono evitare gli erbivori, senza compromettere le interazioni di impollinazione. Questi fiori possono potenzialmente aggirare il conflitto di attirare sia gli impollinatori che gli erbivori producendo colori attraenti sulle superfici esposte agli impollinatori (quando i fiori sono aperti) e colori criptici che vengono esposti quando gli erbivori sono attivi (quando i fiori sono chiusi).»

A Namaqualand, in Sudafrica, dove hanno avuto luogo le ricerche, i fiori fioriscono ogni anno in una fioritura primaverile. Ciò rende particolarmente importante la conservazione dei fiori.

I ricercatori hanno esaminato la colorazione di 77 specie di Asteraceae, modellando il modo in cui appaiono nei sistemi visivi di camaleonti, cavalli e capre in nome e per conto di tartarughe e grandi erbivori della zona, come l'antilope saltante. Hanno quindi testato le preferenze di vere tartarughe con fiori sia aperti che chiusi contro sfondi di foglie.

Non tutte le specie di Asteraceae che chiudono i loro fiori avevano una superficie di petali inferiore colorata cripticamente, ma negli esperimenti le tartarughe non hanno mangiato questi fiori volentieri. La dottoressa Kemp ha dichiarato: «Sarebbe interessante verificare se i fiori non criptici hanno difese chimiche e se queste difese chimiche sono assenti nei fiori criptici».

In ulteriori ricerche, Kemp ha dichiarato: «Purtroppo, potremmo farlo solo utilizzando una famiglia di piante in una regione botanica, sarebbe bello vedere se anche altre specie di piante usano il colore per evitare gli erbivori».

I ricercatori avrebbero anche voluto usare erbivori più grandi come l’antilope nei loro esperimenti comportamentali, ma Kemp aggiunge che «ciò non era possibile».

Fondata nel 1913, la British Ecological Society (BES) è la più antica società ecologica al mondo. Il BES promuove lo studio dell'ecologia attraverso le sue sei riviste accademiche, conferenze, borse di studio, iniziative educative e attività politiche. La società ha 6.000 membri provenienti da oltre 120 paesi diversi. (2)

Riferimenti:

(1) Cryptic petal coloration decreases floral apparency and herbivory in nocturnally closing daisies

(2) British Ecological Society (BES)

Descrizione foto: Le tartarughe sono i principali erbivori delle margherite studiate. - Credit: Jurene Kemp.

Autrice traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Veronica Pesenti / Articolo originale: Daisies that close at night have camouflaged petals to protect them from herbivores

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.