Come gli alberi potrebbero salvare il clima

Come gli alberi potrebbero salvare il clima

Per la prima volta i ricercatori hanno stilato una mappa globale dei luoghi nel mondo in cui si potrebbero piantare nuovi alberi con lo scopo di migliorare il clima.

Il Crowther Lab dell'ETH di Zurigo studia soluzioni naturali per contrastare i cambiamenti climatici. Nel loro ultimo studio, pubblicato da Science, (1) i ricercatori hanno mostrato per la prima volta dove nel mondo potrebbero crescere nuovi alberi e quanto carbonio avrebbero immagazzinato.

Jean-François Bastin, (2) autore principale e post dottorato del Crowther Lab, spiega: “abbiamo stilato un progetto in cui si è valutata l'esclusione delle città o delle aree agricole dalla lista delle zone idonee al ripristino boschivo perché sono luoghi peculiari per la vita degli esseri umani.”

I ricercatori hanno calcolato che, in base alle attuali condizioni climatiche, le aree della Terra potrebbero supportare 4,4 miliardi di ettari di copertura continua di alberi. Questa stima corrisponde a 1,6 miliardi in più rispetto ai 2,8 miliardi di ettari attualmente esistenti. Di questi 1,6 miliardi di ettari, 0,9 miliardi di ettari soddisfano il criterio di non essere usati dalle attività umane. Ciò significa che attualmente esiste un'area grande quanto gli Stati Uniti disponibile per la riforestazione. Una volta cresciute, queste nuove foreste potrebbero immagazzinare 205 miliardi di tonnellate di carbonio: circa due terzi dei 300 miliardi di tonnellate di carbonio che sono state rilasciate nell'atmosfera a causa dell'attività umana dalla rivoluzione industriale.

Il Professor Thomas Crowther, (3) coautore dello studio e fondatore del Crowther Lab all'ETH di Zurigo, spiega: “sapevamo tutti che il ripristino delle foreste potrebbe avere un ruolo nell'affrontare il cambiamento climatico, ma non sapevamo quanto fosse grande l'impatto. Il nostro studio mostra chiaramente che la riforestazione è la migliore soluzione oggi disponibile per contrastare i cambiamenti climatici, ma dobbiamo agire rapidamente perché le nuove foreste impiegheranno decenni per maturare e raggiungere il loro pieno potenziale come fonte di stoccaggio naturale del carbonio.”

La Russia è più adatta per la riforestazione

Lo studio mostra anche quali parti del mondo sono più adatte al restauro forestale. Il più grande potenziale può essere trovato in soli sei paesi: la Russia (151 milioni di ettari); gli Stati Uniti (103 milioni di ettari); Canada (78,4 milioni di ettari); Australia (58 milioni di ettari); Brasile (49,7 milioni di ettari); e Cina (40,2 milioni di ettari).

Molti attuali modelli climatici hanno torto nel prevedere che i cambiamenti climatici aumenteranno la copertura globale delle foreste, avverte lo studio. Si scopre la probabilità che ci sia un aumento nell'area delle foreste boreali settentrionali nelle regioni come la Siberia, ma la copertura degli alberi ammonta in media solo al 30-40%. Questi guadagni sarebbero superati dalle perdite subite nelle fitte foreste tropicali, che in genere coprono il 90-100% di alberi.

Guarda gli alberi!

Uno strumento sul sito Web di Crowther Lab (4) consente agli utenti di guardare qualsiasi punto del globo e scoprire quanti alberi potrebbero crescere lì e la quantità di carbonio che potrebbero immagazzinare. Offre anche elenchi di organizzazioni specializzate per il rimboschimento delle aree. Il Crowther Lab sarà presente anche a Scientifica di quest'anno (sito web disponibile solo in tedesco) (5) per dimostrare l'efficacia del nuovo strumento ai visitatori.

Il Crowther Lab utilizza la natura come soluzione per:

  1. allocare meglio le risorse - identificando quelle regioni che, se ripristinate in modo appropriato, potrebbero avere il maggiore impatto sul clima;
  2. fissare obiettivi realistici - con obiettivi misurabili per massimizzare l'impatto dei progetti di restauro;
  3. monitorare i progressi - valutare se gli obiettivi vengono raggiunti nel tempo e intraprendere azioni correttive se necessario.

Riferimenti:

(1) The global tree restoration potential

(2) Jean-François Bastin

(3) Thomas Crowther

(4) Maps - Crowtherlab

(5) Scientifica 2019

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: How trees could save the climate

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.