Harvard pianifica il raffreddamento della Terra


Harvard pianifica il raffreddamento della Terra

Gli scienziati dell'Università di Harvard pianificano di far volare un pallone di prova sopra la Svezia il prossimo anno per aiutare a far avanzare la ricerca sull'oscuramento della luce solare con lo scopo di raffreddare la Terra, allarmando gli ambientalisti che si oppongono alla geoingegneria solare.

La ricerca all'aperto sull'irrorazione di minuscole particelle che riflettono il sole nella stratosfera, per compensare il riscaldamento globale, è stata bloccata per anni da controversie, incluso il fatto che potrebbe scoraggiare i necessari tagli alle emissioni di gas serra.

La Swedish Space Corporation ha accettato di aiutare i ricercatori di Harvard a lanciare un pallone vicino alla città artica di Kiruna il prossimo giugno. Trasporterebbe una 'gondola' con 600 kg di attrezzatura scientifica in alta quota (20 km - 12 miglia).

«Ci sono molte preoccupazioni reali sui rischi del cambiamento climatico e della geoingegneria solare. Capirli richiede una serie di attività, compresi gli esperimenti», ha detto il dottor David Keith, (1) che è coinvolto nel progetto ed è professore di fisica applicata presso la Harvard School of Engineering and Applied Sciences e anche professore di politiche pubbliche presso la Harvard Kennedy School.

Il volo senza pilota era stato originariamente pianificato per gli Stati Uniti ma è stato spostato, in parte a causa delle restrizioni statunitensi causate dal coronavirus.

Il volo, che richiede l'approvazione di un comitato consultivo del progetto di Harvard, testerà come manovrare il pallone e controllare le apparecchiature di comunicazione e altri sistemi. Non rilascerebbe alcuna particella nella stratosfera.

Tuttavia, in caso di successo, potrebbe essere un passo verso un esperimento, forse nell'autunno del 2021 o nella primavera del 2022, per rilasciare una piccola quantità - fino a 2 kg - di polvere di carbonato di calcio non tossica nell'atmosfera, ha detto il professor Keith.

Lo studio degli effetti di quel materiale sulla luce solare ad alta quota potrebbe aiutare a comprendere meglio come potrebbe funzionare la geoingegneria solare.

UNA PISTA SCIVOLOSA?

Gli avversari vedono il pallone svedese come un passo su un pendio scivoloso verso l'ingegneria del clima con un parasole artificiale, qualcosa con rischi potenzialmente grandi e difficili da prevedere, come i cambiamenti nei modelli di pioggia globale.

Il dottor Nicklas Hällström, direttore del think tank verde svedese WhatNext, afferma che «Non c'è alcun merito in questo test se non quello di abilitare il passaggio successivo. Non puoi testare il grilletto di una bomba e dire “Questo non può fare del male”. La società svedese chiede sempre più soluzioni reali e immediate al cambiamento climatico, come una rapida trasformazione lontano dai combustibili fossili e verso una società a zero emissioni di carbonio. Il progetto di Harvard “rappresenta il polo opposto”, in quanto potrebbe creare l'impressione che sia possibile continuare a utilizzare i combustibili fossili.

Anche la dottoressa Lili Fuhr, (2) capo della divisione politica ambientale internazionale presso la Fondazione Heinrich Böll in Germania, ha affermato che «il piano sta attraversando un'importante linea rossa politica. Non vogliono fermarsi a questo piccolo esperimento. Il motivo è ottenere esperimenti più grandi».

Lili Fuhr e Nicklas Hällström hanno affermato che il piano violerebbe una moratoria globale del 2010 sulla geoingegneria ai sensi della Convenzione delle Nazioni Unite sulla biodiversità.

Tale moratoria non vincolante, tuttavia, consente esenzioni per studi di ricerca scientifica su piccola scala.

I funzionari del progetto di Harvard, lo Stratospheric Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx), (3) hanno affermato di non ritenere che fosse necessaria alcuna approvazione speciale dalla Svezia per il volo.

Stratospheric Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx) ha riferito che circa 300 palloncini stratosferici simili sono stati lanciati in tutto il mondo nel 2019. I sostenitori di SCoPEx includono il fondatore di Microsoft Bill Gates. (4)

La dottoressa Anni Bolenius, (5) portavoce della Swedish Space Corporation, ha anche affermato: «Rispettiamo tutte le normative internazionali e nazionali applicabili».

Il dottor Janos Pasztor, direttore esecutivo della Carnegie Climate Governance Initiative, che ha elogiato l'apertura dell'approccio graduale di Harvard, sostiene: «Non esageriamo e non reagiamo in modo eccessivo sul lato negativo critico. Il test svedese potrebbe aiutare la società a discutere e comprendere l'urgenza di affrontare il cambiamento climatico».

Il progetto Carnegie afferma di essere imparziale riguardo al potenziale utilizzo di tecnologie che alterano il clima, ma vuole garantire una governance solida. I sostenitori della geoingegneria solare, nota anche come modifica della radiazione solare, affermano che l'implementazione della tecnologia potrebbe essere una scorciatoia per rallentare un aumento delle temperature globali che alimenta più ondate di calore, incendi, siccità e innalzamento del livello del mare mentre si accumulano miliardi di tonnellate di gas serra nell'atmosfera.

Ma gli oppositori temono che possa minare gli impegni ad agire ai sensi dell'accordo sul clima di Parigi del 2015 e potrebbe avere effetti collaterali indesiderati.

Inoltre, ad esempio, non farebbe nulla per rallentare l'accumulo di anidride carbonica nell'atmosfera che sta rendendo gli oceani del mondo sempre più acidi.

Il dottor David Keith ha detto che aveva senso studiare la geoingegneria solare: «C'è una lunga storia di persone che fanno ricerche su cose che erano socialmente impopolari all'epoca che ora consideriamo importanti, come il controllo delle nascite».

Riferimenti:

(1) David Keith

(2) Lili Fuhr

(3) Stratospheric Controlled Perturbation Experiment (SCoPEx)

(4) Bill Gates - Bill & Melinda Gates Foundation

(5) Press & Media - SSC - Swedish Space Corporation

Aerosol Dynamics in the Near Field of the SCoPEx Stratospheric Balloon Experiment

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: Planned Harvard balloon test in Sweden stirs solar geoengineering unease

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.