Nuova mappa della palma da olio


Nuova mappa della palma da olio

I ricercatori dell'IIASA hanno utilizzato le immagini satellitari Sentinel 1 dell'Agenzia spaziale europea per produrre una mappa dell'estensione e dell'anno di rilevamento delle piantagioni di palma da olio in Indonesia, Malesia e Tailandia.

Questa rilevazione aiuterà i responsabili politici e altre parti interessate a comprendere le tendenze nell'espansione della palma da olio e anche fornire una mappa accurata per la pianificazione dell'impatto paesaggistico.

L'appetito mondiale per l'olio di palma sembra non avere limiti. Lo usiamo in tutto, dai prodotti di bellezza e cibo, ai processi industriali e ai biocarburanti per soddisfare i nostri bisogni energetici. Questa domanda in continua crescita ha fatto sì che la produzione di palma da olio sia più che raddoppiata negli ultimi due decenni, uno sviluppo che a sua volta ha avuto un impatto profondo sugli ecosistemi forestali naturali e sulla biodiversità, contribuendo in modo significativo al cambiamento climatico rilasciando carbonio dalle foreste convertite e dalle torbiere nel atmosfera.

Oggi, quasi il 90% della produzione mondiale di palma da olio avviene nel sud-est asiatico. Sebbene la palma da olio sia nota per essere la pianta di produzione di olio più efficiente a livello globale, i raccolti variano dinamicamente in base all'età della piantagione, alle pratiche di gestione e all'ubicazione. Per comprendere le tendenze nell'espansione delle piantagioni di palma da olio e per la pianificazione a livello di paesaggio, sono necessarie mappe accurate. A tal fine, i ricercatori IIASA hanno fornito una mappa dettagliata dell'estensione della palma da olio nel 2017 utilizzando * le immagini satellitari Sentinel 1 dell'Agenzia spaziale europea in un nuovo documento pubblicato su Nature Scientific Data. (1)

«Volevamo in particolare determinare l'estensione e l'età delle piantagioni di palma da olio nel sud-est asiatico e vedere se potevamo utilizzare tecnologie come Google Earth Engine e algoritmi di data mining per produrre una mappa accurata dell'estensione della palma da olio dai dati radar di Sentinel 1, che potrebbe potenzialmente essere reso operativo in un sistema di rilevamento della palma da olio in tempo quasi reale. Inoltre, volevamo esplorare la possibilità di utilizzare l'analisi delle serie temporali per andare indietro nel tempo e determinare l'età in cui la piantagione può essere rilevata per la prima volta (ad esempio, quando gli alberi hanno dai 2 ai 3 anni di età)», spiega l'autrice principale la dottoressa Olga Danylo, ricercatrice presso l'IIASA Novel Data Ecosystems for Sustainability Research Group.

Sebbene l'estensione della palma da olio sia stata mappata in precedenza, questo documento utilizza i dati del satellite Sentinel 1 in combinazione con altri set di dati per mappare l'estensione, insieme alle serie temporali dell'archivio Landsat per ricavare l'anno di rilevamento della piantagione (che è un indicatore dell'età produttiva delle piantagioni). Queste informazioni aggiuntive sono preziose per esaminare le questioni relative all'espansione della palma da olio negli ultimi due decenni, nonché per la capacità di calcolare le rese dalle informazioni sull'età. Le rese aumentano durante la fase di giovinezza della pianta nei primi sette anni, raggiungono un plateau durante l'età primaria di 7-15 anni, e poi iniziano lentamente a diminuire prima che i palmi vengano sostituiti all'età di 25-30 anni. L'esatta estensione ed età delle piantagioni in un paesaggio è cruciale per la pianificazione a livello paesaggistico per consentire sia la produzione sostenibile di palma da olio che la conservazione delle foreste.

L'output chiave del documento è una mappa con una risoluzione di 30 m del sud-est asiatico che indica se la palma da olio è presente e l'anno di rilevamento della piantagione, una caratteristica innovativa che consente una migliore comprensione dell'espansione della palma da olio nel sud-est asiatico. La mappa dell'estensione della palma da olio ha una precisione complessiva dell'83%, paragonabile ad altri prodotti. La più vasta area di palma da olio si trova a Sumatra e Kalimantan, con espansioni in tutte le principali regioni dal 2000. Le mappe mostrano che le maggiori espansioni relative nell'ultimo decennio si sono verificate in Kalimantan, Malesia insulare e Thailandia, ma è interessante notare che l'area netta delle piantagioni di palma da olio, esclusi gli impianti di molitura, le strade e altre infrastrutture correlate, potrebbe essere significativamente più piccola di quanto si pensasse in precedenza.

Secondo i ricercatori, la nuova mappa potrebbe inoltre supportare il calcolo delle stime delle emissioni e degli assorbimenti di gas a effetto serra per regioni specifiche, fornire un mezzo per verificare in modo indipendente le statistiche ufficiali e potrebbe anche essere utilizzata nelle analisi relative alla determinazione del commercio economico off in diversi tipi di uso del suolo. Inoltre, la mappa della palma da olio in combinazione con le informazioni spaziali sui confini della proprietà potrebbe aiutare a identificare attori specifici e la loro aderenza alla legislazione ambientale e al rispetto degli standard di sostenibilità.

«L'acquisto di olio di palma certificato (RSPO) è un mezzo per evitare la deforestazione tropicale. La nostra mappa può informare quali siti sono idonei per la certificazione RSPO e può aiutare i responsabili politici come la commissione UE a rendere più precise e dirette politiche in relazione all'olio di palma ad esempio escludendo l'olio di palma da alcune aree (recentemente disboscate) dai biocarburanti nell'UE», conclude il coautore Johannes Pirker, (2) ricercatore ospite del gruppo di ricerca sull'agricoltura, la silvicoltura e i servizi ecosistemici dell'IIASA.

Il set di dati utilizzato in questo documento (3) è pubblicamente accessibile per il download dal repository IIASA DARE.

* La missione Sentinel-1 comprende una costellazione di due satelliti in orbita polare, che operano giorno e notte eseguendo immagini radar ad apertura sintetica in banda C, consentendo loro di acquisire immagini indipendentemente dal tempo. Le immagini satellitari Sentinel 1 sono particolarmente preziose nei paesi tropicali che sono coperti da nuvole quasi tutto l'anno.

Informazioni su IIASA:

L'International Institute for Applied Systems Analysis (IIASA) è un istituto scientifico internazionale che conduce ricerche sulle questioni critiche del cambiamento ambientale, economico, tecnologico e sociale globale che dobbiamo affrontare nel ventunesimo secolo. I nostri risultati forniscono preziose opzioni ai responsabili politici per plasmare il futuro del nostro mondo in evoluzione. IIASA è indipendente e finanziata da prestigiose agenzie di finanziamento della ricerca in Africa, Americhe, Asia ed Europa. (4)

Riferimenti:

(1) A map of the extent and year of detection of oil palm plantations in Indonesia, Malaysia and Thailand

(2) Johannes Pirker

(3) Data for: A map of the extent and year of detection of oil palm plantations in Indonesia, Malaysia and Thailand

(4) IIASA - International Institute for Applied Systems Analysis

Descrizione foto: L'estensione e l'anno del rilevamento delle piantagioni di palma da olio sono state ingrandite in quattro località: Krabi, Thailandia, Johor in Malesia, Kalimantan centrale e Riau nel sud di Sumatra, Indonesia. - Credit: QGIS.

Autore traduzione riassuntiva e adattamento linguistico: Edoardo Capuano / Articolo originale: New oil palm map to inform policy and landscape-level planning

Aggiungi un commento

Filtered HTML

  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <blockquote> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Plain text

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare se sei un lettore o un robot.
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.