Per Mario Monti le fondazioni bancarie sono associazioni benefiche per cui non devono pagare l'Imu

Governo MontiLe fondazioni bancarie non pagheranno l’Imu, la tassa sugli immobili.

Lo hanno deciso le Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, che hanno bocciato un emendamento al dl fiscale.

Le Commissioni hanno votato in conformità alle indicazioni del governo.

L’esecutivo, come ha riportato il senatore Lannutti, aveva espresso parere contrario all’emendamento con una motivazione che ha dell’incredibile:

“le fondazioni sono associazioni benefiche”

Eh sì. Per il governo Monti le fondazioni bancarie sono enti di beneficenza. Un po’ come le varie Onlus sparse nel Paese, da quelle che assistono i disabili a quelle che portano un pasto caldo agli anziani. Le fondazioni bancarie fanno beneficenza, quindi.

E per loro niente Imu: esenzione totale.

Tanto poi l’Imu la paga chi ha un pollaio, un pagliaio, un allevamento di vacche, una casa ridotta in macerie, i vecchi ricoverati negli ospizi o più semplicemente chi ha investito i risparmi di una vita nella propria abitazione. Poveri fessi, mica fanno beneficenza loro.

Fonte: daw-blog.com

Commenti

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Me, 04/04/2012 - 20:33 - Se gli istituti di credito fossero associazioni benefiche perché caricano di interessi gravosi gli interventi finanziari che operano? Con interessi su interessi?

Quale tornaconto ha la commissione che ha sancito tale principio?

Il Sig. Monti, che ha dichiarato un reddito di un milione di euro, ha mai provato a vivere con 710,00/mese=€.8520,00 l'anno=?

Certamente ha dei meriti, il Sig. Monti, che non tutti hanno ed è corretto riconoscerli, ma il suo reddito giornaliero di circa €.2800,00 (cinquemilioniseicentomila lire) quale servizio rende possibile che i nostri amministratori non si rendono conto della grande sperequazione reddituale tra loro e la media borghese?

Un artigiano deve pagare per il proprio laboratorio l'IMU, le banche non pagano sui loro immobili??????

Come si può pensare alla disponibilità dei cittadini a pagare le tasse di fronte a queste assurdità sperequative?

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Sa, 07/04/2012 - 11:22 - Quali sarebbero i meriti di Monti?

È un criminale su cui pende anche una denuncia il suo servilismo a padroni che non siamo noi è rivelato dal fatto che è così abituato a prendere ordini in inglese che non riesce a completare un discorso quando solo italiano.

Paso itruffatori.blogspot.com

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Sa, 07/04/2012 - 13:47 - Non l'avete ancora capito? Vogliono portarci allo stremo, vogliono levarci l'aria, vogliono strangolarci fino a quando tutti noi insorgeremo. Loro vogliono che noi cominciamo a spararci addosso, vogliono incattivirci, vogliono frustrarci e farci uccidere l'un l'altro così poi la loro soluzione - stretta sui controlli, privazione del privato, microchip sottocutaneo - verrà accettata come l'unica via di salvezza. E a questo, a quanto pare, non c'è scampo.

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Me, 11/04/2012 - 10:05 - Caro Anonimo, accetto qualunque considerazione sulla sperequazione reddituale e fiscale e posso condividere la rabbia sul divario economico-sociale che questo governo, dietro oscure e a volte mal digeribili logiche di necessità, non sta certo affrontando, ma non si può accettare una disinformazione così evidente: le Fondazioni bancarie NON sono gli istituti di credito! e al di là delle loro reali o solo dichiarate opere di beneficenza, di certo non sono delle banche.

Troverei molto più sensato riprendere la ormai nota questione dell'esenzione dell'IMU per ogni immobile di appartenenza della Chiesa. In alcuni casi vi si fa beneficenza o assistenza, ok, ma qualcuno mi deve spiegare perchè una scuola cattolica che chide ai suoi studenti rette salatissime non debba pagare una tassa sugli immobili. Ed è solo un esempio.

Scusa ma mi prudeva il microchip...
Caro Anonimo, accetto qualunque considerazione sulla sperequazione reddituale e fiscale e posso condividere la rabbia sul divario economico-sociale che questo governo, dietro oscure e a volte mal digeribili logiche di necessità, non sta certo affrontando, ma non si può accettare una disinformazione così evidente: le Fondazioni bancarie NON sono gli istituti di credito! e al di là delle loro reali o solo dichiarate opere di beneficenza, di certo non sono delle banche.

Troverei molto più sensato riprendere la ormai nota questione dell'esenzione dell'IMU per ogni immobile di appartenenza della Chiesa. In alcuni casi vi si fa beneficenza o assistenza, ok, ma qualcuno mi deve spiegare perchè una scuola cattolica che chide ai suoi studenti rette salatissime non debba pagare una tassa sugli immobili. Ed è solo un esempio.

Scusa ma mi prudeva il microchip...

Ritratto di Anonimo

Anonimo

Acceso Lu, 04/06/2012 - 17:07 - Una vera pratica di assassinio per i più deboli, quando pagheranno loro sarà una vera goduria.