Archive - Gen 2016

Gennaio 30th

Memorizzare tutto ciò che si vuole con le Mappe Mentali

Metti il Turbo alla Tua Mente con le Mappe Mentali - Libro + DVDPer professionisti manager e studenti che vogliono trovare la rotta verso risultati straordinari

La miglior guida per imparare tutto sulle sulle mappe mentali.

A cosa servono, come si usano, come si fanno? Quali sono le regole per renderle più efficaci e come è possibile adattarle davvero alle proprie esigenze e alle proprie attitudini?

Bastano un blocco bianco e dei pennarelli colorati e chiunque può realizzare la mappa mentale che lo aiuterà a memorizzare ciò che vuole.

Un discorso importante da tenere in pubblico, una lezione, il nuovo organigramma aziendale, il programma delle prossime vacanze, la gestione delle attività di una famiglia… ciascuno trarrà beneficio se acquisirà le competenze per usare le mappe mentali tutti i giorni, per prendere appunti, per rielaborare, per memorizzare.

Il manuale è suddiviso in cinque parti:

  • Gettiamo le fondamenta
  • Costruire la mappa mentale
  • Le applicazioni delle mappe
  • Con il software o a mano?
  • Esempi di mappe mentali

Gennaio 29th

L'Occidente è pronto a ritornare in Libia per saccheggiare di nuovo

LibiaCome facilmente prevedibile viste le premesse, il cosiddetto parlamento di Tobruk ha rigettato l’accordo siglato in Marocco il 17 dicembre, ponendo condizioni irricevibili per la sua approvazione.

In sintesi, dà 10 giorni a Fayez Serraj, il Premier incaricato dalla comunità internazionale, per presentare una nuova lista dei ministri, e rigetta una delle condizioni fondamentali, quella che prevedeva l’azzeramento di tutte le cariche militari, inclusa quella del generale Haftar.

Il voto conferma ciò che era arcinoto: che il sedicente Haftar, già gheddafiano, poi agente della Cia ed ora protetto di Al-Sisi, tiene in pugno quella ridicola assemblea eletta dal 10% scarso di elettori e per giunta largamente incompleta, perché molti suoi membri la disertano in dissidio con gli altri.

Adesso tutto torna in alto mare, mentre il Pentagono ha già dichiarato che la Libia è il nuovo fronte della cosiddetta “guerra al Terrore”, e Francia, Gran Bretagna e anche il Marocco scalpitano per scendere sul campo. In questo quadro scellerato, all’Italia non rimarrà che accodarsi come ha già fatto nel 2011, impantanandosi nell’ennesimo pasticcio sanguinoso e senza uscita.

Gennaio 28th

L'euro è una moneta unica? NO! È la sommatoria di tante monete nazionali

Euro La guerra per l'emissione di una moneta commemorativa su Waterloo, condotta senza esclusione di colpi tra il Belgio e la Francia, ci permette di domandarci qual è la reale natura dell'euro e se gli Stati che lo hanno adottato come moneta, abbiano davvero perduto la propria sovranità monetaria oppure non la stanno utilizzando.

I belgi non hanno potuto emettere una moneta commemorativa da 2 euro, ma hanno utilizzato la propria sovranità monetaria nazionale per emettere una moneta da collezione da 2,5 euro.

Infatti, secondo il TFUE, tutti i paesi dell'eurozona possono ancora coniare monete diverse da quelle valide in tutti i paesi dell'eurozona, che sono stabilite dalla BCE e che riguardano le monete da 1,2,5,10,20 e 50 centesimi, e le monete da 1 e 2 euro.

L'euro infatti non è una moneta unica, ma è la sommatoria di tante monete nazionali, tutte riconoscibili e diverse l'una dall'altra, che, per effetto della firma del Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea, hanno la stessa unità di misura (un euro italiano = un euro tedesco) ed un rapporto di cambio fisso (un euro italiano avrà sempre lo stesso valore di un euro tedesco).

Pagine