Archive - 2012

Dicembre 20th

Jyoti Amge è la donna più piccola del mondo

Clicca per ingrandireÈ l'indiana Jyoti Amge, con i suoi 62 centimetri di altezza, la donna più piccola del mondo.

La ragazza è entrata nel guinness dei primati ed è destinata a non crescere più nemmeno di un millimetro.

Jyoti è, infatti, affetta da una rara malattia genetica, l'acondroplasia, che non consente un normale sviluppo della cartilagine di accrescimento delle ossa lunghe dei suoi arti.

La ragazza ha più volte raccontato che la sua famiglia ha incominciato ad accorgersi dell'anomalia già all'età di tre anni.

Questo però non le impedisce di fare una vita normalissima. La sua simpatia e voglia di vivere l'hanno portata in varie trasmissioni dove, dice, ci sono molte persone che si prendono cura di lei: la pettinano e la truccano come una vera diva.

Dicembre 19th

Imponente furto di dati riservati in Svizzera

CIAInformatori dell’ Agenzia Europea per la Sicurezza hanno affermato che informazioni segrete sulla lotta al terrorismo condivise con governi stranieri potrebbero essere state compromesse da un’enorme sottrazione di dati compiuta da un tecnico informatico di rilievo dell’ NDB, i servizi segreti svizzeri.

Uno degli informatori, che ha chiesto di rimanere anonimo parlando delle informazioni riservate, ha dichiarato che i servizi segreti degli Stati Uniti e del Regno Unito sono tra quelli avvertiti dalle autorità elvetiche del fatto che i loro dati potrebbero essere in pericolo.

La scorsa estate le autorità svizzere hanno arrestato il tecnico autore del presunto furto a causa del suo comportamento sospetto. Secondo due informatori a conoscenza del caso, egli è stato in seguito rilasciato, mentre prosegue l’indagine penale del procuratore federale svizzero.

Il nome del sospettato non è stato reso pubblico. Le autorità svizzere ritengono che volesse vendere i dati rubati a funzionari stranieri oppure ad acquirenti commerciali.

Dicembre 18th

Draghi a Monti: nessuna ripresa nel 2013. L'Italia peggiorerà

Mario Monti e Mario DraghiMario Monti è in campagna elettorale e dice che tutto va bene.

Anzi lodando il suo governo ha pure detto, nel messaggio di auguri natalizi per i ragazzi, "il 2013 sarà l'anno della crescita".

Se lo dice lui dobbiamo credergli?

Ormai con un Paese stremato dalla pressione fiscale e con le tasche vuote per pagare l'Imu, si spera che per una volta il Prof abbia ragione.

Ma quasi sicuramente siamo davanti ad una proiezione fiduciosa sul futuro dettato dalla campagna elettorale del Prof. Ormai non fa altro che dire che tutto andrà bene il prossimo anno grazie al lavoro del suo governo. Ma a rovinargli la festa proprio oggi arriva l'altro Prof che siede a capo della Bce, il suo alterego, l'altro SuperMario Draghi.

Il presidente della Bce ha dichiarato: "L’economia resterà debole nel 2013 e l'outlook a medio termine dell’attività economica resta complicato. Le riforme economiche funzionano, sono il cammino giusto e i governi dovrebbero proseguire su questa via, anche se nel breve termine, il prezzo per i cittadini è elevato".

Tradotto: il 2013 sarà ancora un anno molto difficile e dovremo ancora continuare a pagare tasse su tasse.

Il Prof in loden allora ha mentinto sapendo di mentire?

Pagine